in

VII Raid classico in Spagna: Attraversiamo il Portogallo per la prima volta su strada!

TESTO: IVÁN E CRISTINA / FOTO: SPAGNA CLASSIC RAID

Ci presentiamo, siamo Ivan Tejido y Cristina Nestar e abbiamo partecipato con una Fiat Panda 4×4 Sisley alla 5° giornata del VII Raid classico in Spagna tenuto mercoledì 23 ottobre, da Ciudad Rodrigo ad Aveiro.

Abbiamo giocato due tappe, belle e intense. Valladolid era il nostro palcoscenico iniziale, dove abbiamo avuto problemi meccanici al cambio e siamo entrati solo in terza marcia. Così, abbiamo effettuato tutti i chilometri impostati nella tappa fino al suo termine a Ciudad Rodrigo, dove abbiamo dovuto accedere con la retromarcia attivata per poter entrare in meta.

Una volta arrivati ​​al traguardo, eravamo un'ora per riparare il danno che abbiamo subito al cambio. La nostra speranza era quella di poter continuare nel raid per poter gareggiare per la prima volta nella storia del rally una tappa attraverso le terre portoghesi. Abbiamo capito, la macchina ha funzionato. 

STRADA PER IL PORTOGALLO!

80 veicoli classici Abbiamo avuto la fortuna di essere protagonisti di questa tappa, dove una mattinata di pioggia ha reso difficile la prima parte, con la stragrande maggioranza dei partecipanti che ha optato - su consiglio dell'organizzazione - per la strada.

Pochi chilometri dopo, abbiamo avuto di nuovo problemi meccanici al cambio, abbiamo perso due ore prima di riparare l'incidente e siamo tornati alla gara nella città di Guarda (Portogallo), godendoci il Parco Naturale Serra da Estrela che si trova nel massiccio montuoso centrale, su un altopiano, dove il paesaggio è caratterizzato da rocce, rocce, terreni argillosi, eucalipti, e piccoli comuni dal grande patrimonio artistico.

AVEIRO ERA GIÀ VICINO!

Abbiamo continuato la tappa fino a quando non ci siamo imbattuti in una pozzanghera molto profonda, siamo entrati troppo velocemente e la conseguenza è stata la grande quantità di acqua che è entrata nel motore e ha bagnato la nostra delco. Abbiamo dovuto scendere in mezzo alla pozzanghera per asciugare il delco, non siamo riusciti ad accendere il panda, poco dopo che alcuni colleghi ci hanno trainato per pochi metri per essere su un terreno solido e riparare questa anomalia.

Siamo riusciti a tirarci fuori dai guai grazie a un panno asciutto e alla pazienza. Siamo dovuti partire quando siamo arrivati ​​al TC4 a causa del programma più breve in Portogallo e della scarsa visibilità che già avevamo.

Siamo riusciti ad arrivare Aveiro, dove l'organizzazione ci ha regalato alcune magliette e un trofeo per la partecipazione. Abbiamo stretto grandi amicizie e conosciuto persone molto simili a noi provenienti da tutto il territorio nazionale.

Torna a Palencia!

A casa, incoraggiati a continuare a fare ciò che ci piace, con la prossima edizione già in mente e l'auto in piena riparazione per tornare in Spagna e nei paesi limitrofi su strade sterrate, con il solo aiuto di una bussola, un Road book e il mio «Panda 4×4».

Ringrazio lo Spain Classic Raid per l'ottimo lavoro svolto affinché possiamo visualizzare questi magnifici paesaggi e, in particolare, a mio fratello Óscar e a Club dei motori classici per avermi aiutato a risolvere i problemi del cambio meccanico. Bontà! 😉

Vuoi saperne di più sul Raid classico in Spagna? Clicca qui!

Cosa ne pensi?

La Scuderia

scritto da La Scuderia

'La Escudería' è la prima rivista digitale ispanica dedicata ai veicoli d'epoca. Diamo tutti i tipi di macchinari che si muovono da soli: dalle auto ai trattori, dalle moto agli autobus e ai camion, preferibilmente alimentati da combustibili fossili...

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

51.1kFan
1.7kSeguaci
2.4kSeguaci
3.2kSeguaci