video di collezionisti cinesi
in

Questo collezionista cinese è proprio come te (e me)

Ogni tanto i media automobilistici trasmettono storie che vale davvero la pena raccontare. Storie trascendenti che mettono in luce ciò che unisce la razza umana in tutto il mondo e non ciò che la separa. Alla nostra auto d'epoca su piccola scala, Questo è uno di quelli.

Luo Wenyou è un collezionista cinese chi, come noi, è assolutamente pazzo da auto d'epoca. Già da bambino, quando nella Cina di Mao non c'erano quasi più macchine a quattro ruote, desiderava prendere il volante e sentire le detonazioni del motore a combustione interna al suo comando. Proveniva da una famiglia dell'alta borghesia, quindi il sogno aveva segni di avverarsi.

Dopo il liceo, suo padre gli trovò un buon lavoro come responsabile di un funzionario del governo. E non appena ha avuto dei risparmi, ha... fuso in una macchina nuova di zecca; nel Video Ci racconta l'emozione di innestare prima e poi il resto delle marce e la magica sensazione di velocità e indipendenza. Gli piaceva così tanto l'attività che ha lasciato il lavoro e poi ha iniziato a fare la carriera.

Il risveglio dei tifosi

Un giorno, mentre era a Shanghai, il suo sguardo cadde su un classico. Luo ci racconta come, più lo guardava, più gli piaceva. Ecco come ha risvegliato il suo hobby per i vecchi ferri da stiro; L'ha comprata e quella è stata la prima delle oltre 200 auto che oggi compongono il suo museo (sì, avete letto bene).

La verità è che ha cose del genere che devi vedere. È il caso della colossale limousine presidenziale di Mao, di cui non ha potuto godere il proprietario in quanto è morto prima che fosse terminata; o anche quella del Dalai Lama, apparentemente affidata all'autorità politica e religiosa del Tibet dallo Stato cinese nel tentativo di allentare le tensioni dell'occupazione. Come detto in Video, l'assenza di strade in Himalaya significava che doveva essere trasportato da persone e buoi nel suo nuovo garage.

Patrimonio culturale a migliaia di chilometri da qui

Ma torniamo al personaggio. a Lou weyou Non è stato facile: se non lo fosse stato contagiato dal virus, non avrebbe venduto tutte le sue aziende per fondare un museo; Se non avesse visto quell'auto d'epoca a Shanghai, avrebbe continuato a godersi il suo stile di vita elevato al volante di nuove auto importate.

Eppure ha scelto di rinunciare ad essere privilegiato; Ha scelto di alzarsi presto la mattina per pulire e sistemare i suoi tesori e, tra l'altro, per tornare a utilizzare i mezzi pubblici. Supportato da sua moglie Yang Wenjun -ma che belle coppie siete-, ha scelto di seguire la sua strada per proclamare dai tetti che l'antico veicolo è Patrimonio Culturale. A maggior ragione in Cina, dove la scarsità del passato ha fatto sì che ogni classico avesse grandi storie da raccontare.

Comunque, penso Il royo ti suona: Nel suo hobby, e probabilmente in molte altre cose, Luo è inchiodato a chiunque di noi.

Anche se è in inglese, spero che ti piaccia Video che ti lascio dopo.

* Dopo questo piccolo ma impeccabile documentario di James
Wasserman lo stato cinese ha iniziato a finanziare il museo Luo Wenyou.

Cosa ne pensi?

javier romagosa

scritto da javier romagosa

Mi chiamo Javier Romagosa. Mio padre è sempre stato appassionato di veicoli storici e io ho ereditato il suo hobby, crescendo tra auto e moto d'epoca. Ho studiato giornalismo e continuo a farlo perché voglio diventare professore universitario e cambiare il mondo... Scopri di più

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

51.1kFan
1.7kSeguaci
2.4kSeguaci
3.2kSeguaci