valigia mazda
Valigia auto
in

Valigia Mazda. 30 anni di questo veicolo piegato in un Samsonite

Con 126 milioni di abitanti, il Giappone è l'undicesimo Paese più popoloso del mondo. Un fatto che pone non pochi problemi di mobilità, soprattutto se si tiene conto delle loro concentrazioni di popolazione. Concentrazioni come Tokyo, che raggiunge i 35 milioni se si guarda all'area metropolitana. Quindi le cose, Non sorprende che il segmento di "Mini-urbano" essere uno dei più determinanti per l'industria automobilistica giapponese. In effetti, dopo la seconda guerra mondiale questo era il tipo di auto più redditizio in aziende come Toyota o Honda.

Tanto che, negli anni Ottanta, quest'ultima venne a sperimentare nuove formule per la mobilità combinata. Un'idea che ha portato a una soluzione a due veicoli, dove la star sarebbe stata la Honda motocombo. Progettato per adattarsi al millimetro nei bauli di modelli come la Honda City del 1981, Questa minimoto pieghevole ha voluto risolvere i problemi di parcheggio basandosi su un'idea molto semplice. Mentre il viaggio verso il centro della città verrebbe effettuato in auto... Il trasporto nelle zone più fitte verrebbe effettuato a bordo del Motocombo.

Qualcosa di simile a quello che succede oggi quando molte persone lasciano il veicolo utilitario in un parcheggio per poi spostarsi su uno scooter elettrico. Tuttavia, nonostante il concetto razionale, la Honda Motocombo non ha funzionato. Qualcosa che sorprende, dal momento che i problemi di mobilità in Giappone persistono fortemente fino ai giorni nostri. Pertanto, aziende come Mazda hanno continuato a pensare a soluzioni. Tanto che, nel 1991, arrivò il parossismo di tutti loro. Né più né meno di un'auto pieghevole in una valigia: la Mazda Suitcase.

valigia mazda

VALIGIA MAZDA. UN ALTRO ESPERIMENTO DEL MARCHIO

Mazda è una delle aziende con la storia tecnologica più interessante. Almeno nel campo degli sport motoristici, dal 1920 sviluppa vetture innovative e raffinate. E quella parte di inizi così modesti che le sue prime auto erano solo tre ruote. Tuttavia, grazie al suo saga del motore rotativo, il concept Jinba Ittai e successi come RX-7 o MX-5 Mazda è oggi una delle case automobilistiche più entusiasmanti sulla scena mondiale. Un risultato che nasce da una continua sperimentazione, all'interno della quale è inscritta la concezione della Valigia Mazda.

La stessa Mazda, infatti, ha incoraggiato la sperimentazione tra i suoi ingegneri, indetto concorsi per cercare di trovare soluzioni a diversi problemi. All'inizio degli anni '90, e sotto il nome di Fantasyard, la questione sollevata era quella del trasporto individuale nelle grandi città. Una sfida che ha incoraggiato Yoshimi Kanemoto e il suo gruppo di collaboratori a creare la Mazda Suitcase nei loro laboratori di Hirosima. Secondo un rumor popolare, dopo averlo aspettato in aeroporto, ha pensato a quanto sarebbe comodo avere un'auto pieghevole in valigia per scendere dall'aereo e scendere senza dover cercare un taxi.

valigia mazda

E attenzione, perché come vediamo la cosa sulla valigia è letterale. Infatti, mentre in altri articoli vi diciamo che questa o quell'auto si basa sulla piattaforma di un modello precedente... Nel caso della valigia Mazda si basa sulla valigia Samsonite più grande che siano riusciti a trovare. Qualcosa di ancora più originale di Morgan e del suo telaio in legno di frassino. Naturalmente, rinforzato all'interno da un piccolo telaio pieghevole in acciaio, che eleva il set a 31,7 chili.

valigia mazda

VALIGIA MAZDA. UN KART PER LA CITTÀ

Alimentato da a Motore 34cc e 1'7CV, la valigia Mazda si guida come un kart. Ovviamente il controllo del tempo dato che il suo piccolo serbatoio del carburante garantiva solo circa due ore di autonomia. Movimento che è venuto dopo aver aperto la valigia. Agire necessario per posizionare le luci, le due ruote posteriori, il sedile, il manubrio e avviare il motore tirando una fune. Tutto uno schieramento che difficilmente si intuisce a valigia chiusa, visto che in quella posizione le uniche differenze rispetto alla Samsonite di qualsiasi turista sono le aperture per la ruota anteriore e il tubo di scappamento.

valigia mazda
Telaio da ricostruire da Road / Race Engineering

Insomma, e al di là di dibattiti e squalifiche gratuite così abbondanti nei commenti di qualsiasi social network, la verità è che Mazda Suitcase è uno spettacolo di ingegneria. La ragione? Ridurre a così poco spazio e peso un veicolo con tutte le caratteristiche necessarie per circolare in sicurezza all'interno di un ambiente urbano. Sfortunatamente non è mai stato messo in produzione, il prototipo è stato distrutto quando ha subito un incidente durante i test. Una perdita che ha portato gli appassionati di Road / Race Engineering nordamericani a ricostruirla nel 1994.

Fotografie: Mazda e Ingegneria stradale / da corsa

Cosa ne pensi?

Miguel Sanchez

scritto da Miguel Sanchez

Attraverso le notizie de La Escudería, percorreremo le tortuose strade di Maranello ascoltando il rombo del V12 italiano; Percorreremo la Route66 alla ricerca della potenza dei grandi motori americani; ci perderemo negli stretti vicoli inglesi seguendo l'eleganza delle loro auto sportive; accelereremo la frenata nelle curve del Rally di Montecarlo e ci sporcheremo anche in un garage recuperando gioielli perduti.

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

51.1kFan
1.7kSeguaci
2.4kSeguaci
3.2kSeguaci