mercedes benz 1886 replica ideale triciclo motorwagen 1886
in

Benz Motorwagen: ritorno alle origini Origin

FOTO DEL TRICICLO BENZ MOTORWAGEN 1886: MERCEDES-BENZ

Forse stai pensando "Oh guarda, un'altra notizia su una Mercedes classica a La Escudería". Ebbene sì, cosa succede? Pensi che si tratti di qualcos'altro su di lui? tanto discreto quanto potente W124 500E? Forse pensi che ti daremo più informazioni su quell'affascinante Mercedes Pagoda cabriolet verde? Qualsiasi altra curiosità sul coraggioso M198 con Cosa spingerà la 300SL? Oppure ... Credi che spaventeremo di nuovo i bambini con il L'"uccello nero" di Hitler? Niente di tutto ciò, oggi parleremo di quella che è considerata la prima auto, il triciclo Benz Motorwagen del 1886.

Il nostro protagonista appartiene a un'epoca in cui la benzina era qualcosa di così strano che si vendeva solo nelle farmacie. Ed è che, sebbene fosse già stato provato con alcuni"motori“Per i diversi tipi di carrozze, quei dispositivi non erano troppo lontani da un passeggino con qualcosa che lo rendesse in grado di fare a meno dei cavalli. Con la Motorwagen, Benz è stata finalmente in grado di creare un design in cui il telaio, il motore e la trasmissione formavano un unico set dotato di una disposizione fino ad oggi mai vista.

Nel passato 2003 Mercedes-Benz ha costruito 100 copie esatte per la sua esposizione nelle concessionarie emblematiche del marchio; Tuttavia, alla fine degli anni, l'individuo che desidera può essere realizzato con una di queste repliche poiché Mercedes-Benz France mette all'asta questa unità tramite Artcurial che il 15 ottobre può raggiungere tra 90.000 e 110.000 euro. Purtroppo, è legalmente impossibile farlo uscire in strada (e ci chiediamo perché).

UN CILINDRO E MENO DI UN CAVALLO DI POTENZA

Ok, i numeri non sono impressionanti. Ma pensa che grazie a questo piccolo grande passo, oggi puoi godere di non trascurabili potenze nella maggior parte delle vetture di serie. Costruito da un telaio tubolare, sulla struttura predisposta per trasportare due persone un motore di so solo un cilindro, in grado di consegnare 0CV trasferiti sull'asfalto grazie ad un sistema di cinghie e catene. Certo, attenzione che si tratta di un "dello sport"programma di"tutto dietro”;).

Per la prima volta si stava passando dal cercare di dotare un'auto di qualche gadget meccanico a fare qualcosa di completamente nuovo! L'auto nacque, anche se molti continuarono a vedere con grande sorpresa e diffidenza i tre modelli che tra il 1885 e il 1887 Karl Benz aveva sviluppato che Emmet"Doc"Marrone nella sua officina.

IL GRANDE VIAGGIO DEL TRICICLO BENZ MOTORWAGEN

Per darti una prospettiva su cosa avrebbe potuto significare l'emergere del Motorwagen Trycicle alla fine del XIX secolo, ti presenteremo un aneddoto ispanico. Sicuramente ricorderai i carlisti dei libri di storia; sì, quei berretti rossi baffuti che per decenni hanno scalato le montagne almeno tre volte in nome del "Tradizione”. Ebbene, non molto tempo prima della comparsa dei Motorwagen questi treni distrutti quando li si considera "monte del diavolo".

Sappiamo che potresti alzare un sopracciglio in segno di sorpresa, ma ricorda che oggi, più che di classici, stiamo parlando di veri pezzi d'antiquariato... È così che le cose - e con eccezionale galanteria, tutto va detto - Karl Benz moglie -Bertha Benz- salì il Triciclo con i suoi due figli per esibirsi un viaggio di oltre 100 chilometri attraverso il sud-ovest della Germania.

Il primo viaggio in macchina della storia, e attenzione… In un'auto con a velocità massima di 16 km/ora! A seguito di questa impresa elegantemente compiuta da una coraggiosa e temperata signora teutonica, il pubblico iniziò a considerare il Motorwagen Trycicle con maggiore credibilità, aprendo così la strada a una delle industrie più significative della storia umana.

Con tutti questi dati ... Capiamo che circa 90.000 euro per questa replica da 0CV ti sembrano pazzi. Ma non si può negare che dietro quei ferri e quei legni si cela la storia fondamentale e sorprendente dei primi giorni del motorsport!

Se vuoi vedere una reliquia simile, e anche in movimento, ti invitiamo a leggere il nostro articolo sulla replica del quadriciclo Ford.

Cosa ne pensi?

Miguel Sanchez

scritto da Miguel Sanchez

Attraverso le notizie de La Escudería, percorreremo le tortuose strade di Maranello ascoltando il rombo del V12 italiano; Percorreremo la Route66 alla ricerca della potenza dei grandi motori americani; ci perderemo negli stretti vicoli inglesi seguendo l'eleganza delle loro auto sportive; accelereremo la frenata nelle curve del Rally di Montecarlo e ci sporcheremo anche in un garage recuperando gioielli perduti.

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

51.1kFan
1.7kSeguaci
2.4kSeguaci
3.2kSeguaci