in

Laboratori Solera: Tapia

[su_dropcap style = »light» size = »2 ″] C [/ su_dropcap] proseguendo con il tour degli spazi dedicati alla cura della meccanica eccentrica, ci siamo fermati brevemente fa a Talleres Tapia, nel bel mezzo dell'impianto urbanistico di Madrid capitale. Se fino ad ora avessimo indagato intorno all'universo delle due ruote, prima con Riojím e i suoi scooter e poi Martín & Martín e la loro Ducati da corsa, ora è arrivato il momento di visitare una delle officine più solventi nella manutenzione, riparazione e restauro delle classiche quattro ruote.

Situato nella stessa posizione di Calle Marqués de Zafra nº 34 dalla sua apertura nel 1982 e gestito con la propria personalità e competenza da José Luis Tapia e con Félix Lozano come braccio destro ed erede di fatto dell'attività stessa, sono scesi la sua ripida rampa e ha caricato MG, Triumph, Jaguar, Morris, Alfa Romeo, Alpine o Maserati da una moltitudine di fan di Madrid e tutta una serie di auto classiche e sportive con una varietà di pellicce, dalla Rolls Royce alla SEAT 600.

muro di auto d'epoca
Lancia Fulvia, Triumph Spitfire e MG B attendono le cure di Tapia (Foto: Gonzalo Bárcena)

[citazione]

“Ho iniziato come apprendista a quattordici anni”, racconta José Luis, “nel 1967 presso le Officine Emas, in Calle Maldonado 54 qui a Madrid, e con una flotta composta principalmente dai meccanici nazionali del momento: SEAT 600 , 850, 1500 , Renault 4/4, Dauphine, ecc. L'anno successivo, 1968, andai alla Packard House, in O'Donnell Street, che era un'officina molto più esclusiva specializzata in meccanica sportiva e automobili americane, infatti all'inizio non ammettevano apprendisti ma io già entravo come assistente .

E lì hanno fatto di tutto: meccanica, elettricità, lamiera, vernice, tappezzeria, finiture e avevano persino una macchina per ricostruire pneumatici e disegnare modelli di ruote. Lì furono riparate anche le auto usate da Franco nei suoi viaggi ufficiali e parte della sua scorta: Oldsmobile, Packard, Dodge Carnero, Cadillac ecc. »

[/ su_quote]

laboratorio di tapia
Un dipinto tradizionale, tutt'altro che scadente oggi (Foto: Gonzalo Bárcena)

[citazione]

“La Packard House è stata la mia vera connessione con la meccanica sofisticata e lì sono stato in grado di imparare quasi tutto ciò che mi è servito in seguito nella mia carriera professionale. Erano botteghe diverse e infatti da lì provenivano persone che in seguito si misero in proprio, come Julio Gris e altri. Quindi, sfruttando l'esperienza acquisita, ho trascorso una stagione in cui mi spostavo da un'officina all'altra, ma già come manager: Delcomóvil, a Fernán González, Talleres Benja, in via Ibiza 23, Autoclub Ibérico in Plaza de Castilla e infine ho ho creato il mio laboratorio sul Paseo de la Dirección, ma era uno spazio molto piccolo e lontano dal centro e sono tornato a Talleres Benja vicino al Retiro con un compagno. Anche questo era troppo piccolo per la domanda e per ampliarlo ho affittato i locali in cui ci troviamo ora nel 1982”.

[/ su_quote]

laboratorio di tapia
Spazio minuscolo e allo stesso tempo capitale (Foto: Gonzalo Bárcena)

[= »Annuncio» = »
.
 
»« »« Url: https% 3A% 2F% 2Fwww.escuderia.com% 2Fcontacta-con-la-escuderia% 2F || target:% 20_blank »« »=» »« 0 »=» »=» no-border »_Width =» 1 ″ = »# 1e73be» = »# 222222 ″ =» # ffffff »=» 2 ″ = »50 ″ =» # 333333 ″ = »»]

I vecchi tempi

Infatti, dal 1982, Talleres Tapia si trova al numero 34 di Paseo del Marqués de Zafra, molto vicino all'arena Las Ventas. Dalla stessa strada si accede attraverso una rampa curva fino a raggiungere il piano interrato dove si trova il locale di riparazione vero e proprio, di medie dimensioni, con capienza di una dozzina di auto, con fossato e piccolo ufficio attiguo. L'atmosfera che si respira quando si arriva nell'area di lavoro è di attività quotidiana, con diversi cappucci alzati e attrezzi sparsi intorno a un paio di panche. L'inconfondibile aroma di benzina permea il locale e i toni neutri in grigio/bianco opaco donano al laboratorio un'aria classica: c'è grasso, ma anche materiali nobili...

[citazione]

“Fin dal primo momento mi sono specializzato in meccanica sportiva e classiche in genere perché a quel tempo era un segmento con meno concorrenza, c'erano meno clienti ma la redditività era più alta. Sono anche un fan dei classici e sono stato membro del Veteran Car Club, dell'Associazione spagnola dei classici sportivi e ho persino fondato l'Autoclub Villa de Madrid. Attraverso i Club e i raduni che mi sono fatto conoscere, sono entrato in contatto con altri tifosi risolvendo problemi sul posto e in questo modo stavo ampliando il portafoglio dei miei clienti”.

[/ su_quote]

muro di auto d'epoca
Félix Lozano con Fulvia; ha anche vinto negli anni (Foto: Gonzalo Bárcena)

[pro_ad_display_adzone id = »41633 ″]
 
[citazione]

“Il solvente, il lavoro ben fatto e il passaparola hanno fatto il resto. In tutti questi anni gli affari sono andati bene, con alti e bassi. Negli ultimi tempi c'è stata una flessione significativa, non solo per il problema della crisi economica ma per il mancato ricambio generazionale in direzione dei club. Non essendoci attività, poche uscite e scarsità di raduni, le auto restano nei garage, non si muovono e si verificano guasti, costi di manutenzione e la conseguente stanchezza da parte dei loro proprietari. Nell'ultimo decennio molte auto sono state vendute per questi motivi”.

[/ su_quote]

Ai box, Félix Lozano, il suo assistente, dà gli ultimi ritocchi a una MG TD preparata a subire il tintinnio di una ITV, cioè senza indicatori di direzione né cinture di sicurezza. La vettura è nata così dall'origine, anche se l'immatricolazione storica consente una serie di eccezioni tecniche impensabili anni fa.

muro di auto d'epoca
Dopo il viaggio transatlantico, il TD si prepara per un'altra dura prova (Foto: Gonzalo Bárcena)

[citazione]

“C'è stato un tempo in cui è stata creata una stazione ITV vicino a Madrid esclusivamente per auto d'epoca, cercando di evitare l'ignoranza generale dei tecnici e dei rulli terrificanti, ma non è durata a lungo. Ora sembra che le stazioni siano più complete e professionali e l'amministrazione ha anche regolamentato con successo il rilascio delle targhe storiche, con alcune restrizioni quando si tratta di circolare ma con un maggiore riconoscimento del loro valore storico e anche culturale e revisioni periodiche più distanziate . , ogni quattro anni".

[/ su_quote]

La MG TD si avvia e risale la rampa verso la strada per consentire la fotografia incorniciata che illustra il capo del verbale. Il suono del motore è nitido e turgido, così lontano dal silenzio anodino della meccanica attuale. Mentre liberavamo lo spazio dei box, abbiamo contemplato alcune delle auto intorno: Lancia Fulvia, Triumph Spitfire, Triumph TR6. Meccaniche di classici sportivi che potrebbero essere classificati come popolari. Parcheggiata anche la MGB GT “Wood & Pickett” dello stesso José Luis Tapia; una variante dei primi anni settanta della classica coupé GT realizzata dalla casa inglese con i suoi peculiari fari rettangolari e linee orizzontali. Un esemplare unico...diverso.

laboratorio di tapia
MGB GT "Wood & Pickett" (Foto: Gonzalo Bárcena)

La via della successione

José Luis Tapia ha la meccanica nel DNA; è un meccanico di razza e di vocazione. Gli piace e si vede, ma il tempo passa e il suo ritiro si profila all'orizzonte. Anche così, conferma che l'azienda ha un erede, in questo caso ci sarà un cambio generazionale; si tratta di Félix Lozano che ha lavorato al suo fianco a Talleres Tapia per ventidue anni.

[citazione]

"Avevo studiato Formazione Professionale nel ramo Meccanica/Automotive, ero un ufficiale di terz'ordine e in precedenza avevo lavorato nel servizio ufficiale Renault quando sono entrato qui a Talleres Tapia", dice lo stesso Félix. «Volevo evolvermi come meccanico, non solo essere un “cambiapezzi” ma applicare le mie conoscenze acquisite nelle soluzioni meccaniche che i classici richiedono.

[/ su_quote]

muro di auto d'epoca
(Foto: Gonzalo Barcena)

[citazione]

Volevo avere “capacità riparatrice” e applicare le mie iniziative, cosa che normalmente non si fa in un servizio ufficiale, in cui quasi tutto è compartimentato e protocollato. Quando José Luis andrà in pensione, tra tre o quattro anni, riprenderò l'attività perché sono qui da ventidue anni, sono un professionista qualificato e ho passione, affetto e conoscenza delle diverse meccaniche sportive”.

[/ su_quote]

La MG TD verde inglese fa le fusa sul marciapiede del Paseo del Marqués de Zafra sotto il cartello che si legge dal 1982: TALLERES TAPIA. Insieme al biposto britannico, José Luis Tapia, l'insegnante veterano, il factotum dell'azienda insieme a Félix Lozano, il successore in erba, posano con un certo orgoglio professionale ...

Continua la tradizione meccanica!

Cosa ne pensi?

Edi Clavo

scritto da Edi Clavo

EDI CLAVO - Batterista e compositore del gruppo rock spagnolo GABINETE CALIGARI. Laureato in Storia dell'Arte (UCM) e collaboratore di stampa scritta (El País, ABC, Diario 16) nonché di riviste musicali specializzate (Rock de Luxe, Route 66, Rolling Stone) e di motori... Scopri di più

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

50.6kFan
1.7kSeguaci
2.4kSeguaci
3.2kSeguaci