in

Classici elettrificati, una soluzione per il futuro

Pur alterando indiscutibilmente la definizione stessa di veicolo, l’elettrificazione può donare una vita nuova e molto utile ad auto che altrimenti finirebbero nell’oblio o nella rottamazione.

Prima di iniziare un dibattito è opportuno fare riferimento alle fonti in relazione all’argomento trattato. Pertanto, consultando i requisiti richiesti dalla DGT per immatricolare un veicolo come storico, troviamo quanto segue: “non può aver subito modifiche nelle sue caratteristiche o nei componenti principali quali motore, freni, sterzo, sospensioni o carrozzeria”.

Cioè, che ci piaccia o no, il modello in questione deve essere rimasto in uno stato paragonabile a quello di fabbrica. E, in fin dei conti, parliamo di un pezzo storico, con “carattere rappresentativo”.

Detto questo, il solo fatto di considerare la possibilità di elettrificare un’auto che ha più di trent’anni la allontana inevitabilmente dall’essere dichiarata veicolo storico. Dobbiamo però riconoscere come ciò apra, allo stesso tempo, una serie di possibilità interessanti purché non si confondano i termini della controversia.

Non invano deve essere ben chiaro come il passaggio dal motore termico a quello elettrico sradica – senza palliativi – la definizione originaria del veicolo. Insomma, anche se dall'esterno si vede la sagoma di una Jaguar E-Type o di una Bentley Continental, in verità sono solo in apparenza perché, a livello strettamente meccanico, parleremmo di design attuali e non storici.

Tuttavia è anche giusto riconoscere come siamo costantemente in contemplazione”restomod" in quale Non solo viene alterato lo stato seriale; ma questo viene fatto anche con pezzi non contemporanei tra loro..

Creazioni, gadget particolari, innesti – se ci è concesso un inizio botanico – che, curiosamente, godono di un favore così intenso come lo sono le critiche alla possibile elettrificazione di un'auto di punta.

Perché sì, in questo secondo caso parliamo ovviamente di qualcosa di molto lontano dai veicoli storici. Ma, con ciò chiaro e superato, è difficile negare le nuove opportunità di utilizzo aperte dall’elettrificazione. Tanto per cominciare, anche con gli odori e le usanze il petrolio non è l’essenza e la fine di tutti gli sport motoristici. Nemmeno per gli sport motoristici.

Del resto, guardando al passaggio tra Ottocento e Novecento, non è difficile comprendere quanto si sia arrivati ​​vicini a cadere nella elettrificazione tutto ciò che riguarda la mobilità personale.

Insomma: l'elettrico fa parte della storia del motorsport e non solo come nota, ma piuttosto come capitolo iniziale che ora, un secolo dopo, verrà ripreso per chiudere l'opera attraverso una struttura circolare.

CLASSICI ELETTRIZZATI, UNA NUOVA OPPORTUNITÀ

Nella tecnologia come nella vita, è opportuno non muoversi su posizioni massimaliste incapaci di adattarsi alle nuove realtà. A questo punto, e tenendo conto di dove viene pubblicato questo articolo, è ovvio L'opinione del firmatario qui è legata al mantenimento dei veicoli in condizioni standard se vogliamo raggiungere non solo la categoria storica, ma anche quella classica. Sono questioni simili, ma per nulla equivalenti.

Detto questo, che ti piaccia o no, la verità è che molti vecchi veicoli rimangono parcheggiati in garage e magazzini in attesa di un soccorso che non arriva mai e, nel peggiore dei casi, finisce con una chiamata alla rottamazione. Un contesto dove l’elettrificazione emerge come un’opzione interessante Ebbene, anche se altera indiscutibilmente il carattere del veicolo, dà luogo ad un recupero capace di dargli nuovi utilizzi. Usi che, cosa molto importante, sono legati alla vita di tutti i giorni.

E, dato che ci muoviamo per la città con un veicolo elettrico, farlo con un classico elettrificato sembra un’opzione molto allettante. Innanzitutto perché, dimostrando un adeguato senso pratico, si sta dando una seconda vita a una serie di pezzi che, altrimenti, sarebbero potuti finire irrimediabilmente come terreno di allevamento dei topi.

Allo stesso modo, la meccanica originale può essere ben conservata e, se necessario in futuro, essere installata per tornare allo stato di fabbrica. È più, Questi tipi di problemi sono già stati presi in considerazione dagli inglesi, che non solo offrono il servizio di elettrificazione in aziende come lunaz, ma anche nel reparto classico della stessa Jaguar.

Un'opzione tanto controversa quanto utile e interessante, a cui hanno fatto eco nella penisola iberica iniziative come SDKmotors. Fondata a Barcellona, ​​questa è riuscita ad approvare una versione elettrica dell'Impala Comando ricreando così in una nuova chiave le sensazioni del modello a combustione.

A proposito, con un'autonomia di 80 chilometri e una velocità massima di 80 chilometri orari. Dati che invitano a superare usi e consuetudini, elementi identitari attorno alla benzina, per considerare l'elettrificazione come un'opzione credibile per continuare a mantenere la memoria - e l'utilizzo - dei veicoli più antichi.

Immagini: Lunaz

Cosa ne pensi?

foto dell'avatar

scritto da Miguel Sanchez

Attraverso le notizie de La Escudería, percorreremo le tortuose strade di Maranello ascoltando il rombo del V12 italiano; Percorreremo la Route66 alla ricerca della potenza dei grandi motori americani; ci perderemo negli stretti vicoli inglesi seguendo l'eleganza delle loro auto sportive; accelereremo la frenata nelle curve del Rally di Montecarlo e ci sporcheremo anche in un garage recuperando gioielli perduti.

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

60.2kFan
2.1kSeguaci
3.4kSeguaci
3.8kSeguaci