simca 1000 coupé
in

Mi piaceMi piace

SIMCA 1000 Coupé. La versione sportiva carrozzata da Bertone nel 1962

Nel 1962 SIMCA presentò una variante sportiva della sua popolare carrozzeria 1000 in una forma elegante ed elegante di Bertone sotto forma di coupé. In questo modo si voleva dare una spinta pubblicitaria alla vettura facendo riecheggiare alle riviste specializzate una variante intrisa di prestigio. Indipendentemente da ciò, la SIMCA 1000 Coupé Bertone è stata di per sé un successo grazie a più di 10.000 unità vendute in poco meno di sei anni.

Per creare un'auto di successo globale, sono necessari molti elementi che combacino bene. Così tanti, infatti, che progettare un'auto popolare può essere molto più complesso che dare vita a una supercar. Qualcosa in realtà facile da capire. Poiché mentre il secondo è realizzato in piccole tirature, il primo deve coordinare una logistica decisiva per squadrare l'ampia catena di montaggio. In questo modo, dagli studi di mercato alla fornitura dei pezzi mettere un veicolo popolare e massiccio sul mercato è la più grande sfida nell'industria automobilistica. Qualcosa a cui, inoltre, dobbiamo aggiungere lo sviluppo di una vasta gamma.

Un altro dei punti necessari per la commercializzazione di uno qualsiasi di questi modelli. Che spaziano da versioni semplici ad altre marcatamente sportive passando per varianti industriali. Una gamma che possiamo vedere nella FIAT 600 e nelle sue derivate, ma anche in altre altrettanto apprezzate come la SIMCA 1000. Un modello che ha caratterizzato nel suo design nomi così riconoscibili come Dante Giacosa, contribuendo a creare una utility versatile ed efficiente molto adatta alle esigenze delle classi medie. In effetti, le sue capacità erano di tale calibro che persino l'azienda stessa vedeva in essa una base perfetta per i modelli sportivi.

E non ci sorprende. Perché nonostante la modestia del Simca 1000 questo era un veicolo leggero con un motore allegro quando si trattava di alzarsi. Che era appeso dietro l'asse posteriore, chiedendo il pilotaggio di un'auto sportiva spinta da dietro come se fosse una specie di piccola Porsche 911. Quindi, in Simca hanno avuto modo di lavorare con le varianti sportive al punto da contattare Carlo Abarth o organizzare diversi trofei come quello chiamato Desafío Simca in Spagna. Segni della fiducia di Simca nei suoi popolari tre volumi. Che si trasformò in un'elegante coupé di Bertone nel 1962.

SIMCA 1000 COUPÉ BERTONE. LA VARIANTE PI ELEGANTE

Fondata nel 1912, la casa Bertone è una delle aziende più leggendarie quando si tratta di design automobilistico. Sempre aperti al futurismo come dimostrano l'Alfa Romeo BAT o la Lancia Stratos Zero, le sue matite e le sue botteghe furono anche messe al servizio di modelli molto più semplici. Così, nel 1965 Bertone vestì la versione cabriolet della popolare FIAT 850. Conosciuta come Spider, fu abbinata alla coupé progettata nello stesso anno dal Centro di Stile FIAT. Un modello conosciuto e riconosciuto nel nostro Paese per il successo dei suoi produzione in Spagna con il marchio SEAT.

Forse una delle sportive di segmento B più affascinanti degli anni Sessanta, un esercizio di stile che attira ancora l'attenzione per le sue forme classiche e fluide. Ma la cosa curiosa di tutto questo è che tre anni prima - nel 1962 - il Salone di Ginevra aveva visto la presentazione della SIMCA 1000 Bertone Coupé. Un modello molto simile a quello poi firmato dallo stesso dipartimento di design della FIAT, che ha vestito di lusso anche una semplice utilitaria a motore posteriore come la SIMCA 1000. Lanciata appena un anno prima, e accompagnata da un'attenta strategia di varianti sportive.

simca 1000 coupé

Tuttavia, nel caso della SIMCA 1000 Bertone Coupé l'idea principale non era tanto la corsa quanto la semplice immagine del marchio. Infatti per i primi esistevano già le 1150 SS o 1300 GT preparato da Abarth. Tuttavia, per il secondo Simca ha ideato per fornire al popolare modello una variante carrozzata da un designer italiano. Qualcosa che non era destinato a sorvolare su un buon numero di vendite. Ma sì a comparire su riviste specializzate dando un'aura di prestigio al modello comune. Per questo motivo SIMCA ha contattato Bertone per questa coupé derivata. Una scelta imprenditoriale incentrata sull'Italia, in sintonia con il fatto che gli stessi francesi avevano chiesto aiuto alla FIAT anni fa con l'ideazione della SIMCA 1000.

PI POPOLARE DI QUANTO POTRESTI PENSARE

Poiché le prestazioni della SIMCA 1000 erano molto apprezzate all'epoca, l'arrivo di una variante così elegante come la coupé fu accolta favorevolmente dal mercato. Soprattutto i francesi. Nonostante la carrozzeria sia stata realizzata nelle officine torinesi di Bertone, è stata infine assemblata su una linea di montaggio specializzata presso lo stabilimento SIMCA di Poissy. Uno spazio riservato per montare questa variante. Dato che la produzione è salita a circa 10.600 unità durante i sei anni di produzione. Numeri eclatanti, seppur spiegabili grazie al fatto che la SIMCA 1000 Coupé Bertone si stava dirigendo verso una nuova e promettente nicchia di mercato.

simca 1000 coupé

Quella composta da giovani professionisti urbani, ancora senza famiglia e figli ma già con una certa posizione economica che permetteva loro di godersi una piccola vettura sportiva adatta alla vita di tutti i giorni. Esattamente lo stesso divario a cui FIAT e SEAT sarebbero poi andate con la 850 Sport. Al di là delle pretese di marketing, la meccanica ha risposto al nervosismo di questi giovani piloti con una potenza aumentata a 52CV -7 in più rispetto al modello normale- del suo motore con 944cc. Inoltre, in frenata, la SIMCA 1000 Coupé Bertone montava un disco sulle quattro ruote. Tutto questo condito da un interno che ha reso questa vettura sportiva una GT in miniatura.

Era in vendita fino alla sua sostituzione nel 1967 con la SIMCA 1200S. Una nuova coupé che, curiosamente, monta un frontale abbastanza simile a quello della FIAT 124 Sport Spider. Un'altra di quelle coincidenze in cui intrecciare una storia di incontri e dissapori tra il brand francese e quello italiano. E, del resto, nella genesi di SIMCA 1000 il gruppo italiano ha avuto molto a che fare con questo. Un dato che si aggiunge alla storia del marchio francese come costruttore su licenza della FIAT 1100. Insomma, la storia del motorsport è sempre così. Pieno di connessioni.

Immagini: Bonhams

PD L'unità SIMCA 1000 Coupé Bertone utilizzata per illustrare questo articolo è del 1967. Essendo stata messa all'asta dalla casa Bonhams lo scorso 2017 nell'ambito delle aste del Grand Palais.

Cosa ne pensi?

Miguel Sanchez

scritto da Miguel Sanchez

Attraverso le notizie de La Escudería, percorreremo le tortuose strade di Maranello ascoltando il rombo del V12 italiano; Percorreremo la Route66 alla ricerca della potenza dei grandi motori americani; ci perderemo negli stretti vicoli inglesi seguendo l'eleganza delle loro auto sportive; accelereremo la frenata nelle curve del Rally di Montecarlo e ci sporcheremo anche in un garage recuperando gioielli perduti.

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

51.1kFan
1.7kSeguaci
2.4kSeguaci
3.2kSeguaci