fiera dell'auto d'epoca alicante
in

Cronaca: Salon Antic Auto Alicante 2017

Tenutosi il 22 e 23 aprile, il classico salone dei veicoli Antica Auto Alicante ci ha ancora una volta sorpreso per la varietà e la qualità del materiale esposto nel padiglione IFA. Senza grandi assembramenti né tanto tappeto - anzi pochissimo - ma con la presenza dei principali professionisti locali del settore, gli organizzatori di questa fiera possono essere orgogliosi per due motivi principali: il gran numero di vetture esposte, e la grande numero di pubblico internazionale.

Abbiamo detto qualche mese fa che non esiste una fiera internazionale del genere in Spagna come quello di Malaga, ma il giusto - e vero - sarebbe dire che Alicante non è in ritardo. Fino al 50% (o forse più) del pubblico era inglese, tedesco, belga e olandese, e molti di loro sono venuti al parcheggio all'aperto con i loro classici.

All'interno dell'ampio padiglione c'erano anche alcuni altri professionisti stranieri ma la stragrande maggioranza degli espositori, siano essi ricambi, produttori di giocattoli o venditori di automobili, proveniva da origine autoctona.

Principali espositori di Antic Auto Alicante

Tra questi ultimi si sono distinti per l'enormità dei loro stand le aziende di Alicante. JJ Garage Deluxe y virauto. Entrambi specializzati in auto americane di grossa cilindrata e con una certa aria "Gasmokeygaragiano" sul prodotto, sul montaggio dello stand... e anche sulle barbe dei suoi dipendenti. Questione di moda, ma la verità è che occupavano un ampio spazio nei padiglioni e allietavano molto l'atmosfera ogni volta che iniziavano alcuni dei loro fragorosi "macchine muscolari".

I catalani 'CarsClasicos' provenivano da Barcellona con la loro consueta artiglieria di qualità, stavolta distinguendosi per il potente Cadillac V16, originariamente venduta in Spagna o la Peugeot 205 Turbo 16. Ricomparve la Citroën SM 'Targa', già un classico dei saloni spagnoli. La casa d'aste catawiki aveva un piccolo cavalletto con una MG C a 6 cilindri e targa originale Valenciana, probabilmente l'unica conosciuta e funzionante rilasciata in Spagna.

Club e sorprese di Alicante

I Club di Alicante buttarono anche il resto con le loro attente esibizioni di moto e auto. Una BMW R-75 qua, una Lube là, uno stand pieno di Mini con diverse Cooper inglesi o un raro Pick Up, la sgangherata Renault 4/4 del suddetto club... Tra tutti, lo stand del club dei veterani dovrebbe essere evidenziato da Alicante, con rarità come la vecchia replica Mercedes Benz SSK, una Talbot degli anni '20 recentemente restaurata o una minuscola Austin Seven con una carrozzeria speciale creata da Mulliner in Inghilterra.

Non c'erano spazi liberi, e in ogni angolo c'erano sorprese interessanti. Il più notevole 'gastronomia' che potevano passare inosservate tra tante auto erano, a nostro avviso, una Volkswagen Karmann Ghia originalissima della prima serie, (non restaurata e nazionale!), una Wild Cat prodotta da Artés de Arcós, smontata per poter vedere le ”, o a Dodge dart cabriolet con immatricolazione spagnola originale. In un primo momento abbiamo pensato che sarebbe stata una trasformazione del maestro Serra, ma dopo un attento controllo abbiamo potuto vedere che si trattava di un'unità di fabbrica, importata a volte dagli Stati Uniti.

Camion della famiglia Savall

Come culmine, la consueta selezione di camion appartenenti alla famiglia Savall, che occupava uno dei lati del padiglione. Le Muffole Pegaso e il Berliet le abbiamo già commentate da queste parti, ma come sempre, ci sono state novità recentemente restaurate. In questo caso, uno Studebaker del 1937, un camion Chevrolet del 1934 e un Ford V8 del 1947, tutti con il loro motore a benzina originale.

In conclusione, È stata una fiera con tanto da vedere e con un gran numero di rarità in mostra, esattamente l'opposto di quanto solitamente accade in tante altre fiere del nostro paese. Tuttavia, l'affluenza del pubblico non è stata così alta come previsto, ma forse ci sono stati alcuni fattori esterni che l'hanno influenzata, dato che questo weekend è stato un lungo weekend a Valencia. Si tratta comunque di una visita interessante e altamente consigliata, che speriamo continui sulla stessa linea nelle prossime edizioni.

Cosa ne pensi?

scritto da Francisco Carrion

Mi chiamo Francisco Carrión e sono nato a Ciudad Real nel 1988, un luogo che all'inizio non era simile alle auto d'epoca. Per fortuna mio nonno, dedito al settore automobilistico, aveva amici che possedevano auto d'epoca e partecipava al raduno annuale che si teneva (e continua a tenersi) nella mia città natale... Scopri di più

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

52.3kFan
1.7kSeguaci
2.4kSeguaci
3.3kSeguaci