renault 12 elettrica
in

Soccorso: Renault 12 EVA Metro elettrica

FOTO RENAULT 12 EVA METRO: RENAULT 12 USA

Uno dei momenti più interessanti della storia del motorsport non ha nulla a che fare con l'ingegneria, ma con la politica. Ed è che nel 1973 la crisi petrolifera ha cambiato tutto. Improvvisamente, le società dipendenti dagli idrocarburi come quelle nordamericane iniziarono a sentire una carenza mai vista prima. Decine di veicoli affollati alle stazioni di servizio in attesa di fare rifornimento a prezzi da capogiro, e che nel caso non trovassero segno di "Mi dispiace, niente gas". In questo modo, e solo in un ambiente così rarefatto, può nascere una Renault 12 elettrico testato dalla NASA.

Sì, hai letto bene. Ed è quello? La stessa NASA ha partecipato allo sviluppo di questo derivato della Renault R12 accanto a un buon elenco di elettrificati sperimentali. Qualcosa di così curioso che vale la pena spiegarlo dall'inizio, quindi ci siamo. Con il prezzo della benzina alle stelle nel bel mezzo della guerra dello Yom Kippur, il governo degli Stati Uniti decide di esplorare la mobilità elettrica attraverso il Amministrazione statunitense per la ricerca e lo sviluppo dell'energia. Un'agenzia statale creata per supportare le aziende private determinate a sviluppare prototipi elettrici.

renault 12 elettrica

Ideato da Electric Vehicle Associates (EVA), è derivato da Renault dodici Era pensato non tanto per un uso massiccio da parte della popolazione, ma come veicolo per aziende e amministrazioni con grandi flotte. Proprio il punto per cui si voleva provare, in modo esemplare, il passaggio dalla combustione all'elettrico. Un interessante episodio automobilistico senza odore di benzina, di cui sono sopravvissute solo due unità. Uno di questi si trova in Canada. L'altro ha appena fatto notizia dopo essere stato localizzato poche settimane fa in Georgia.

RENAULT 12 ELECTRIC: BASSE POTENZE MA ASPETTANDO AUTONOMIA

Alcuni veicoli elettrici molto interessanti sono stati sviluppati nei primi anni '70. Come campione c'è il Opel Electric GT, che arrivava fino a 189 km/h con una carenatura più avveniristica. Tuttavia, la verità è che dallo smantellamento negli anni '30 di aziende come Detroit elettrica… Nessuno pensava seriamente di applicare l'elettricità a un motore automobilistico oltre il circuito elettrico necessario. Per questo motivo, anche con le circostanze del 1973, questo improvviso interesse per i volt nel paese della benzina a buon mercato. A maggior ragione se l'oggetto dell'esperimento è un semplice Renault 12 elettrica.

Tuttavia, la verità è che dal 1974 al 1982 pickup elettrificati EVA, una Ford Fairmont e persino una Mustang nelle sue officine di Cleveland. Casi interessanti ma isolati, dal momento che il suo unico progetto con un reale potenziale per finire in serie era il Metropolitana Renault 12 EVA. Quindi questo è stato chiamato "berlina di lusso", per il quale non abbiamo ancora spiegato perché sia ​​stato scelto un singolo francese. Comunque, e a pensarci bene, la verità è che a Renault R12 pesa circa 900 chili. Un peso contenuto -soprattutto se lo si confronta con le berline americane- da aggiungere all'insieme quello delle enormi batterie.

Con loro, questo Renault dodici elettrificato salì alle stelle a 1429 chili. Tenendo conto che il suo motore ha prodotto solo 13'6CV Ovviamente non avremo prestazioni da infarto, ma una certa autonomia con un piccolo passo sull'acceleratore. Vediamo, dal punto di vista della potenza abbiamo dati che parlano di un'accelerazione da 0 a 45 miglia/ora (72 km/h) in 27 secondi con un picco di 90 km/h. Con questi record, il nostro protagonista non sarebbe stato un'auto da inseguimento. Tuttavia, in autonomia offriva buoni auspici. Né più né meno di 96 chilometri ad andatura media, tutto grazie alle sue 12 batterie da 6 volt.

UN FRANCESE ALLA NASA: TEST DI VOLI IN ALTO

All'interno del programma ideato dalla US Energy Research Development Administration sono stati programmati test alla NASA con i modelli delle aziende collaboratrici. Alcuni test che completavano quelli già effettuati da questi piccoli produttori, il più delle volte privi dei mezzi necessari per i test di sicurezza. Qualcosa di molto importante in questi veicoli, poiché l'enorme peso delle batterie ha cambiato radicalmente il loro comportamento dinamico. Infatti, come abbiamo potuto scoprire rivedendo il rapporto di prova di queste vetture disponibile sul sito web della NASA, One Renault 12 di EVA è finito in frantumi durante i test dell'auto.

Oltre a ciò, l'idea del programma era quella di sperimentare l'applicazione pratica delle batterie progettate dalla stessa agenzia spaziale. Tuttavia, a metà degli anni 'XNUMX questi non fornivano ancora abbastanza autonomia per prendere sul serio una massiccia elettrificazione della flotta.

Quindi le cose Il progetto della Renault R12 elettrica di EVA stava cadendo nel dimenticatoio insieme a tutti gli altri. Sono state prodotte solo circa 15 unità, la maggior parte delle quali sono finite come veicoli di servizio nella flotta mobile nella provincia di Manitoba, in Canada. E che è stata tentata una commercializzazione di cui si conservano le pubblicità, pubblicizzando l'auto con un prezzo di $ 9.500 all'epoca. Circa 47.000 oggi.

Con questi prezzi alla mano, insieme a una difficile ricarica notturna su una rete a 110 volt, la Renault 12 EVA Metro è stata tutt'altro che un successo commerciale. Infatti, dopo la crisi petrolifera tutto è tornato ai tempi degli eccessi, che è confermato da un rapido sguardo all'industria automobilistica degli anni Ottanta. Tuttavia, dopo quasi 50 anni la storia di questo esperimento è diventata un buon esempio della transizione elettrica.

renault 12 elettrica
Crash test di una Renault 12 EVA Metro alla NASA

Qualcosa che ha i suoi seguaci, come il fan di Renault 12 hai appena acquistato questa unità.

Naturalmente, per quanto ne sappiamo, qualcosa di molto importante cambierà durante il restauro: le batterie. Secondo i nostri tempi, li sostituirà con quelli di Tesla. Comunque l'importante è aver salvato questo interessante esempio di Renault dodici che decenni fa, ciò che stiamo vivendo attualmente si è avverato.

Cosa ne pensi?

Miguel Sanchez

scritto da Miguel Sanchez

Attraverso le notizie de La Escudería, percorreremo le tortuose strade di Maranello ascoltando il rombo del V12 italiano; Percorreremo la Route66 alla ricerca della potenza dei grandi motori americani; ci perderemo negli stretti vicoli inglesi seguendo l'eleganza delle loro auto sportive; accelereremo la frenata nelle curve del Rally di Montecarlo e ci sporcheremo anche in un garage recuperando gioielli perduti.

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

51.1kFan
1.7kSeguaci
2.4kSeguaci
3.2kSeguaci