Il Regno Unito supporta la scuola di restauro di auto d'epoca
in

Il Regno Unito supporta la formazione meccanica nei classici. E la Spagna?

"Ora lo colleghi a un computer e ti dice cosa c'è che non va". "Siamo sempre meno meccanici e più informatici". Sicuramente hai sentito una frase simile a queste nelle tue ultime visite al laboratorio. Del resto, la virtualizzazione sta raggiungendo anche l'auto grazie a sistemi meccanici dove il ruolo dell'informatica è in aumento. Comunque sai... Inizi persino a parlare di auto che guidano da sole!

Tuttavia, la verità è che, sebbene i tempi avanzino verso una sorta di distopia"ciborg”, La meccanica senza un componente informatico non è solo una necessaria catalogazione e conservazione del passato ma anche un settore dove molti lavoratori trovano una vita lavorativa che soddisfa le esigenze di migliaia e migliaia di appassionati di motori classici.

Ma, se le scuole di meccanica - logicamente - si stanno adeguando ai nuovi veicoli... Chi avrà il compito di trasmettere le conoscenze necessarie ai nuovi meccanici destinati a riparare e preservare i veicoli storici? Necessariamente si impone la richiesta di offrire quanto prima un'adeguata offerta formativa in meccanica d'auto d'epoca.

Qualcosa che - fortunatamente - hanno potuto vedere in tempo nel Regno Unito; un Paese che può essere criticato per tante cose ma non per la cura e la cura che mette nel custodire il proprio passato, anche quello industriale. Ecco perché le scuole come Accademia delle competenze del patrimonio stanno lavorando a pieno regime nella formazione delle giovani generazioni ad affrontare il passato più antico.

accademia delle competenze del patrimonio
Spitfire e Aston Martin DB5. Due miti che gli studenti di questa scuola possono ripristinare. Fonte: Aston Martin.

FORMAZIONE REGOLAMENTATA SU VEICOLI CLASSICI

Non è necessario risalire ai tempi delle corporazioni delle antiche cattedrali per sottolineare che molti mestieri artigianali venivano appresi attraverso la figura del aprendiz; un ragazzo che, basandosi sull'osservare, esercitarsi e fare tutto in laboratorio… finisce per riprodurre la conoscenza e generare nuove risposte a una tecnologia che, dall'uso di ossa e pietre come strumenti alle navette spaziali, non ha smesso di avanzare nella sua complessità.

Oggi però ci sono meno apprendisti, le cose sono più regolamentate e, quindi, la formazione che non è stata svolta all'interno di un programma approvato sarà a priori poco apprezzato dai clienti più esigenti. Come monito ai naviganti, va detto che c'è sempre meno da imparare”armeggiare"In officina, quindi, la formazione ufficiale su veicoli e meccanici che vengono relegati nella sezione "classica" diventa più necessario che mai.

Il Regno Unito supporta la scuola di restauro di auto d'epoca
Affascinante vecchia officina con un'intera Bugatti in attesa di essere messa a punto.

In questo senso, Accademia delle competenze del patrimonio ha iniziato meno di un anno fa con la sua attività di formazione, sempre in coordinamento con diversi club classici e l'inaspettato supporto di a Land Rover che hanno donato diverse vecchie unità affinché i loro studenti imparassero a ripristinare una meccanica classica "Vecchio stile" Vivere. Vivere e circondati da un ambiente privilegiato, poiché l'accademia si trova nel motivi di un'ex base aerea della RAF: perfetto per ispirare gli studenti che stanno imparando la meccanica automobilistica classica, la meccanica navale e aeronautica.

FACCIAMO UN ESEMPIO CON LE SCUOLE CLASSIC RESTUARDS?

Ma la notizia che ha attirato la nostra attenzione non è solo il buon andamento di questa istituzione educativa, ma l'efficace sostegno che ha ottenuto dallo stato britannico. Questo non solo ha riconosciuto i suoi titoli di formazione, ma l'ha anche dotato di fondi del Agenzia per l'istruzione e le competenze per garantire il regolare svolgimento delle proprie attività. Questo suppone a riconoscimento alla meccanica classica da parte del governo, oltre alla copertura di un'offerta formativa necessaria in un mondo dove schermi come la televisione in salotto non cessano di esistere per via delle nuove automobili, dei vecchi mezzi che hanno affascinato e affascineranno milioni di appassionati e cultori del passato .

Noi di La Scuderia Non ci resta che celebrare questo provvedimento, e sperare che venga applicato quanto prima nel nostro Paese. Infatti, in alcune comunità autonome, come nel caso dell'Aragona e del Scuola Aragonese di Restauro Veicoli (Speriamo che continui a funzionare!) - è già iniziato.

Ok, non abbiamo sviluppato gli Spitfire o l'Aston Martin DB5, ma siamo ancora un paese dotato di un'interessante eredità industriale e automobilistica dove sicuramente centinaia di giovani apprezzerebbero un'offerta formativa necessaria a coprire le esigenze di un meccanico classico che si allontana sempre più dalle nuove auto "intelligenti".

Cosa ne pensi?

Miguel Sanchez

scritto da Miguel Sanchez

Attraverso le notizie de La Escudería, percorreremo le tortuose strade di Maranello ascoltando il rombo del V12 italiano; Percorreremo la Route66 alla ricerca della potenza dei grandi motori americani; ci perderemo negli stretti vicoli inglesi seguendo l'eleganza delle loro auto sportive; accelereremo la frenata nelle curve del Rally di Montecarlo e ci sporcheremo anche in un garage recuperando gioielli perduti.

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

49.9kFan
1.6kSeguaci
2.4kSeguaci
3.1kSeguaci