Raid classico iberico
in

I Raid classico iberico: attraversando la penisola su strade

TESTO E FOTO: RAID CLASSICO IBERICO

Circa un centinaio di auto d'epoca Hanno attraversato la penisola iberica su strade sterrate per godersi i vari paesaggi che ci offre, la sua gastronomia e la guida di veicoli con più di 25 anni.

La rigorose normative contro il COVID che l'organizzazione ha imposto ha consentito lo svolgimento del test in totale sicurezza, impedendo la partecipazione di alcuni iscritti risultando positivi ai test preliminari obbligatori, che sono stati effettuati con l'obiettivo di salvaguardare l'incolumità del resto dei partecipanti .

Iberian Classic Raid, con misure anti-Covid

A causa di questi protocolli, non è stato possibile effettuare soste in alcune località dove era previsto. Una menzione speciale merita il comune di Saragozza di Alborge, dove i partecipanti hanno fatto un "Pit stop" senza scendere dalla macchina ricevere una selezione di prodotti del territorio e un'iniezione di energia mentre attraversavano le strade tra applausi e grida di incoraggiamento.

Burgo de Osma, Mollerussa o Plasencia sono state altre città che hanno collaborato attivamente al raid, che ha avuto traguardi di tappa a Lleida, Saragozza, Madrid o Covilha e che ha avuto il suo partenza al Porto Olimpico di Barcellona.

Come i paesaggi e le tipologie di strade, il tempo è stato molto vario, con la prima parte caratterizzata da alte temperature e terreno asciutto. Con l'arrivo della tempesta Barbara, da El Burgo de Osma la situazione era molto diversa e il fango ha aggiunto un ulteriore punto di difficoltà nel mantenere la velocità media impostata dall'organizzazione nelle sezioni controllate.

I vincitori della prima edizione debut

I vincitori di questa prima edizione dell'Iberian Classic Raid nella categoria 4×2 sono stati Ramón Franquesa Sr. e Ramón Franquesa Jr., al volante di un Porsche 924. Al secondo posto Juan Farnés e Ricardo Ferrón, con una Nissan Micra e completano il podio di questa categoria, Ricardo Barrassa e Manuel Hernández, con un Peugeot 205.

Nella categoria 4×4, la squadra vincitrice è stata quella formata da Marcel Boquer ed Eduard Buxeda con un Mitsubishi montero. Secondo classificato Andreu Marín e Silvia González con a Fiat Panda 4 × 4 e terze parti Gerard Bosch e Teresa Font con a Suzuki Vitara.

Tra le vetture prima del 1980, la vincitrice è stata la Porsche del team Franquesa, seguito da Francisco Carrillo e Mª Angeles Lamelas con una Renault 6 e di terze parti Santiago Garrido e Pascual Muñoz con una Mercedes 300.

raid classico iberico

Lo scopo di preservare e divertirsi con le auto d'epoca che l'Iberian Classic Raid trasmette non sarebbe possibile senza Bosch, lo sponsor principale di questo evento e collaboratori come Suzuki, l'auto ufficiale dell'organizzazione.

L'organizzazione del raid non vuole perdere l'occasione di porgere le proprie condoglianze alla famiglia e agli amici di uno dei partecipanti che, dopo aver lasciato la strada per recarsi in un paese vicino per riparare un guasto al suo veicolo, è rimasto coinvolto in uno sfortunato incidente che ha tragicamente posto fine alla sua vita.

Per maggiori informazioni potete visitare le pagine www.iberianclassicraid.com y www.facebook.com/spainclassicraid

Cosa ne pensi?

La Scuderia

scritto da La Scuderia

'La Escudería' è la prima rivista digitale ispanica dedicata ai veicoli d'epoca. Diamo tutti i tipi di macchinari che si muovono da soli: dalle auto ai trattori, dalle moto agli autobus e ai camion, preferibilmente alimentati da combustibili fossili...

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

51.1kFan
1.7kSeguaci
2.4kSeguaci
3.2kSeguaci