Museo di Portland di automobili art déco
in

'The Shape Of Speed', mostra Art Deco al Portland Art Museum

TESTO: MIGUEL ÁNGEL SÁNCHEZ / FOTO: PORTLAND ART MUSEUM

Qualche mese fa abbiamo segnalato la mostra sulla Ferrari che si è tenuto al Design Museum di Londra. Ebbene, vi dico che il Museum of Contemporary Art di New York espone permanentemente a Cisitalia 202 GT oppure una fiat 500... O che il designer del of Citroen DS Era un famoso scultore, non c'è da scoprire nulla di nuovo sul connubio tra l'automobile e l'arte.

Ed è che, si vede bene, progettare automobili è ancora una vera disciplina artistica. È vero che le forme sono delimitate dalla funzione, ma soprattutto le linee di un'auto sono qualcosa che fa appello direttamente alle emozioni.

Comunque... Non prendiamoci in giro: non importa quanto un'auto finisca per convincerci per l'equilibrio del suo telaio o per la perfetta erogazione progressiva della sua coppia del motore, per fare due esempi, se abbiamo un'illustrazione enorme di questo o quello auto in casa nostra è per la pura bellezza delle sue forme.

museo d'arte di portland la forma delle auto veloci art deco

Forme che, con un concetto un po' futuristico di guida e macchina, sono sempre state legate alla sensazione visiva della velocità. Forse per questo, nel Museo d'arte di Portland hanno deciso di battezzare la loro futura mostra come'La forma della velocità' -'La forma della velocità'-, che riunisce esempi di carrozzerie aerodinamico da Porsche, Bugatti, BMW, Bentley, Voisin, Talbot-Lago, Adler, Cord, Chrysler o Mercedes, tra gli altri.

Un campione in cui attraverso 16 auto e 2 moto Ci viene offerto un viaggio attraverso un'epoca in cui lo sviluppo delle grandi automobili senza preoccuparsi del libretto degli assegni è andato di pari passo con la visione artistica del Art Déco.

museo d'arte di portland la forma delle auto veloci art deco

AUTOMOBILI ART DECO: FELICI ANNI '20 (e '30)

Per molti, il decennio degli anni '20 fu uno spreco. Una festa delirante senza fine che, come tutte le grandi serate, si è conclusa con una sbornia monumentale: il Crack del 29 che ha lasciato il posto ai convulsi anni 30. Un periodo in cui la crescita economica galoppante promosse nuove tendenze estetiche incentrate sull'esaltazione degli elementi produttivi, dei simboli del progresso, la macchina... E il potere dell'industria che già insediava il dollaro come "unico vero dio”, Che finì per pagare a caro prezzo la sua idolatria.

Con questo approccio, il Art Déco; un tentativo di rendere eccezionale il quotidiano attraverso l'applicazione del design più raffinato ai dispositivi della vita quotidiana. Nel fervore di questo movimento, sono nati emozionanti edifici rivestiti di metallo come il Chrysler di New York, caratteri nuovi e originali per una moltitudine di pubblicazioni e ciò che ci interessa: bellissime auto futuristiche e aerodinamiche.

Ed è che se qualcosa rappresentava bene quell'euforia dello sviluppo, era l'auto. Un mezzo di trasporto che, nonostante il varo del popolare Ford T nel 1908, stava ancora dedicando grandi risorse alla produzione di auto di lusso, soprattutto in Europa. Veri carri armati in cui la classe superiore ha esibito la sua potenza e i sempre più numerosi "Corridori gentiluomini" il suo disprezzo sfidava la morte.

museo d'arte di portland la forma delle auto veloci art deco

Durante gli anni '20, l'Art Déco conobbe un momento d'oro che durò fino agli anni '30, influenzando il design della carrozzeria con uno spirito d'avanguardia in cui l'aerodinamica era concepita come un'elegante successione di forme curve. E per non parlare delle finiture degli interni… Dove la fantasia di questi designer si è anche rimarcata in una moltitudine di dettagli.

Ma, cerchiamo di illustrare meglio alcuni esempi del prossimo campione 'La forma della velocità', che come dicevamo sarà esposta tra i prossimi giorni 16 giugno e 16 settembre...

ARTE SU QUATTRO (E DUE) RUOTE A PORTLAND

Con una selezione di 16 auto e 2 moto, il Portland Art Museum (USA) propone un tour molto illustrativo dell'impatto dell'Art Deco sul design dei veicoli. Come mai? Beh semplicemente perché hai dal pratico minibus Scarabeo robusto -un esperimento "fatto a Detroit”Sull'idea di viaggiare il più comodamente possibile- a una replica del mitico -e perduto- prototipo di Bugatti Aerolithe. Quest'ultimo è stato costruito sulla base di una Tipo 57, una vera macchina da corsa in piena regola.

museo d'arte di portland la forma delle auto veloci art deco

Molto simile alla Bugatti, c'è anche un modello di un marchio che, sebbene negli ultimi tempi producesse compatte dalle forme molto ruvide, risorgendo per liquidare i resti della vecchia SIMCA, precedentemente firmate autentiche meraviglie come il Talbot-Lago T150C SS.

museo d'arte di portland la forma delle auto veloci art deco

Comunque, e spostandoci al campo delle due ruote, forse quello che ci è piaciuto di più è il magnifico BMW R7. Una moto che non è andata in produzione in serie ma che in 1934 ha suscitato più di un approccio estetico rivoluzionando il mondo del design delle due ruote integrando il serbatoio del carburante in modo molto sottile nel set stesso.

Un gioiello che, fino a quando non è stato ritrovato e restaurato dalla stessa BMW, è rimasto perduto per 70 anni! Ad ogni modo, se ti trovi negli Stati Uniti durante le date della mostra, assicurati di visitare il museo! 😉

museo d'arte di portland la forma delle auto veloci art deco
Qualche lettore sa cos'è questa bellezza?

Cosa ne pensi?

Miguel Sanchez

scritto da Miguel Sanchez

Attraverso le notizie de La Escudería, percorreremo le tortuose strade di Maranello ascoltando il rombo del V12 italiano; Percorreremo la Route66 alla ricerca della potenza dei grandi motori americani; ci perderemo negli stretti vicoli inglesi seguendo l'eleganza delle loro auto sportive; accelereremo la frenata nelle curve del Rally di Montecarlo e ci sporcheremo anche in un garage recuperando gioielli perduti.

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

51.1kFan
1.7kSeguaci
2.4kSeguaci
3.2kSeguaci