in

Il Clásicos Sigüenza Club è tornato in tournée

Juan I. Salmerón. Sigüenza Classics Club

Mentre tornavo a casa tracciando le curve e le controcurve, alla guida della mia SEAT 850 Special blu del '71, mi muovevo lungo la strada tra Condemios de Arriba e Hiendelaencina. Strada piena di verdi anfratti di pini dai colori vivaci e grandi rami che a malapena lasciano passare il sole, godendo un bel pomeriggio di ottobre. Con il finestrino abbassato e annusando quelle meravigliose pinete riscaldate dal sole di metà pomeriggio, la mia memoria continuava ancora a ricordare la magnifica giornata trascorsa nella concentrazione di veicoli, moto e auto d'epoca che, con grande successo, avevano preparato il Sigüenza Classics Club.

Naturalmente, una grande esperienza per i sensi!

Tutto iniziò quella mattina del 10 ottobre, dove Alle 09:30 sono state aperte le iscrizioni per i partecipanti al concentramento dei classici nel bellissimo parco de La Alameda, a Sigüenza. La mattina è spuntata coperta e fresca, facendo pensare che la pioggia potesse anche accompagnarci in qualche parte del suo percorso, anche se nulla potrebbe essere più lontano dalla realtà poiché poco prima di arrivare a Jadraque, un'ora dopo aver iniziato la via, era già accompagnandoci, mettendo abbastanza temperanza in modo che la mattina, e il resto della giornata, potessimo goderci una magnifica giornata autunnale godendoci il nostro hobby.

Verso le 10:30 Gli 86 partecipanti iscritti divisi in 32 auto e 14 moto, abbiamo iniziato il percorso partendo dalla CM-1101 fino alla deviazione Baides, poi successivamente sulla GU-149 e dopo aver superato i paesi di Viana de Jadraque e Huérmeces de Cerro si collegano con la CM-101 verso Jadraque fino all'incrocio della GU-157 dopo aver attraversato Cendejas del Medio e Matillas prendi la CM-1003 fino a raggiungere Jadraque, dove abbiamo fatto un pranzo abbondante mentre i nostri veicoli riposavano.

Riprendiamo il percorso da Jadraque lungo la CM-101, Carrascosa ed Espinosa de Henares, fino a collegarci con la CM-1001 per raggiungere Cogolludo, dove si trova il bellissimo Palazzo dei Duchi di Medinaceli. Da lì e lungo la piccola e magnifica strada per i nostri veicoli, la GU-143, passando per Arbancón e Jocar, arriviamo a Tamajón, dove prendendo la GU-211 entriamo attraverso Almiruete e Palancares sulla rotta dell'architettura nera del affascinanti città nel nord-ovest della provincia di Guadalajara. Valverde de los Arroyos, Humbralejo, La Huerce e Galve de Sorbe, to terminare il percorso solo 6 km dopo arrivando alla Plaza de Condemios de Arriba dove ci attendeva una magnifica paella e una vivace chiacchierata commentando i dettagli di un percorso così magnifico.

Parcheggiando in garage la mia SEAT 850 Special blu del '71, dove i suoi ferri hanno avuto il meritato riposo, stavo già aspettando il richiamo di un nuovo percorso preparato dal Sigüenza Classics Club per provare ancora una volta quella piacevole sensazione che mantiene il nostro sensi svegli.

Dal Club vi ringraziamo per l'assistenza e vogliamo riabbracciarvi tutti al prossimo raduno.

Cosa ne pensi?

La Scuderia

scritto da La Scuderia

'La Escudería' è la prima rivista digitale ispanica dedicata ai veicoli d'epoca. Diamo tutti i tipi di macchinari che si muovono da soli: dalle auto ai trattori, dalle moto agli autobus e ai camion, preferibilmente alimentati da combustibili fossili...

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

51.1kFan
1.7kSeguaci
2.4kSeguaci
3.2kSeguaci