in

SorpresoSorpreso Mi piaceMi piace

Ford Mustero. La coupé utility basata su Mustang ideata nel 1966

Ideata nel 1966 da un concessionario Ford in California, la Mustero è una Coupé Utility che mescola la tipologia di carrozzeria mostrata sulla Ranchero con la base sportiva della Mustang. Ne furono realizzati solo cinquanta e oggi si ipotizza che ne siano conservati quattro. Veri pezzi da collezione che rappresentano uno dei modelli più curiosi nella storia di un tipo di auto tanto sconosciuto in Europa quanto diffuso nel Midwest degli Stati Uniti.

Analizzare un'auto è come esaminare un pezzo archeologico. In questo modo, qualsiasi osservatore esperto potrebbe ricostruire molte caratteristiche della società che l'ha progettata. Qualcosa che si vede in molti casi. Ad esempio, se studiamo a Kei car Possiamo facilmente obiettare come la popolazione giapponese sia cresciuta in modo esponenziale dopo la seconda guerra mondiale. Essere incastonati in macrocittà circondati da montagne e poco spazio a disposizione. Per questo motivo le microcar urbane sono germogliate in quell'arcipelago e non negli Stati Uniti. In effetti, in America è successo esattamente il contrario.

Un fatto deducibile dalle tue enormi macchine. Che ci parlano di città installate in spazi aperti con aree residenziali sempre più espansive. Caratteristica geografica a cui un'economia si aggiunge con facilità per ottenere risorse minerarie, non lesinando sulle dimensioni e la cilindrata delle sue auto. Due fattori che si sommano a comprendere gli Stati Uniti come un paese in cui la mobilità è stata progettata sotto l'egida dell'industria di Detroit. Concepire quasi ogni viaggio come un viaggio in un veicolo privato.

Facendo riferimento ad altri casi, potremmo analizzare la SEAT 600 o la Simca 1000 per intuire l'accesso ai consumi delle nuove classi medie. E anche la Porsche Cayenne come prova che la bolla immobiliare stava raggiungendo vette di pericolo finanziario terminale. In effetti, solo paragonabile a il pacchiano ed eccessivo di un tempo pieno di soldi facili. Lo stesso motivo che ora sta alla base dell'avanzamento dei SUV di lusso nel mercato dei nuovi milionari cinesi. Altri esempi di come si può leggere il motorsport mentre gli archeologi leggono ogni campione di cultura materiale per ricreare le società del passato.

Un processo che possiamo facilmente illustrare con il 1966 Ford Mustero. Un ibrido tra auto sportiva americana e pick-up che ben rappresenta il «coupé di utilità«. Un tipo di automobile reso popolare in Australia ma che ha raggiunto il suo massimo splendore nelle società agricole e tradizionali del Midwest nordamericano.

"UTILITÀ COUPE". UN'AUTO FATTA PER L'AMERICA RURALE

Mix di veicolo commerciale e sportivo, il "Coupé di utilità" Rappresentano una di quelle auto rare per il mercato europeo. Infatti, la sua concezione è pienamente legata ai paesi basati sulla proprietà del bestiame e sui valori religiosi delle comunità protestanti pionieri nel recintare le terre sequestrate agli indigeni. Così le cose, secondo la rumorologia del motore il "Coupé di utilità" Sono nati quando un cliente australiano ha scritto a Ford chiedendo un'auto "Che serve per andare a messa la domenica e portare i maiali al mercato il lunedì."

Tuttavia, questi modelli di spazio di carico aperto a due porte sono in circolazione dagli anni 'XNUMX. Infatti, una tale variante dell'Holden 48-215 era molto abbondante in Australia. Un veicolo chiaramente ispirato alla Terraplane Utility Coupe del 1937 prodotta a Detroit. Che aveva echi in alcune varianti basate su Chevrolet o Studebaker. Però, «Utility coupé»Non vissero il loro momento di splendore fino a quando nel 1957 la Ford lanciò la Ranchero.

Un ibrido tra proposte diverse come una Thunderbird e un camion. Quale nella sua pubblicità indossava l'immagine tipica dell'America bianca basata sulla proprietà agraria e il contadino a cavallo. Un modello versatile ben focalizzato su un pubblico rurale limitato al sud e al centro del paese, che ha la sua replica solo due anni dopo con l'apparizione della Chevrolet El Camino.

Il 1969 SS Trail

Un altro dei "Coupé di utilità" più significativo, in produzione da cinque generazioni fino al 1987 con varianti muscolose come le SS del 1969. Una gamma quasi sempre presidiata da motori V8 fino a 7 litri di cilindrata per movimentare circa due tonnellate di metallo con passi di quasi tre metri. In sintesi: potere di andare dritto e nessuna moderazione per il consumo. Tutto questo avvolto in un corpo utile per la vita quotidiana in un ranch. Il Deep America fatto automobile.

FORD MUSTERO. IL MUSTANG PICK-UP

Tuttavia, oltre ad attirare un pubblico molto determinato, la Ford Ranchero ebbe un risultato commerciale inaspettato. Niente di più e niente di meno che influenzare una delle versioni più rare e strane del Mustang: il Mustero. Come si vede dal nome stesso, Questo modello, creato nel 1966, parte dall'unione della potenza delle Mustang con il concetto di «coupé di utilità» incarnato nel Ranchero. Tuttavia, sebbene possa sembrare il risultato di un attento studio di mercato da parte del marchio, la Mustero era frutto di una concessionaria Ford di Beverly Hills.

Il che non è senza attenzione poiché la California cosmopolita non era esattamente il solito mercato per queste auto per gli agricoltori. In ogni caso, del Mustero ha venduto 50 unità in un solo anno di produzione. Realizzato su modelli Mustang 289Ci 4'7 V8 del 1966, anche se alcuni in seguito hanno ricevuto il motore 302 Ci. Che hanno perso il loro montante C nella riconversione per incorporare spazio di carico grazie a una cabina ridotta che ha fatto a meno dei sedili posteriori. Tuttavia, nonostante l'approccio sorprendente, la Ford Mustero non ha avuto successo nelle vendite nemmeno con l'approvazione del marchio. Qualcosa in cui è intervenuto il prezzo elevato della trasformazione, che ha messo il Mustero quasi all'altezza di un AC Cobra 427.

In questo modo, i cinquanta esemplari della Mustero furono sparsi per gli Stati Uniti da quando l'ultimo fu prodotto nel 1967. Una diaspora a cui si ritiene che solo quattro unità siano sopravvissute ora conservate come strane varianti della Mustang. E, per quanto questo modello possa sembrarci sportivo, la verità è che la sua prima serie aveva un passo e un'altezza da terra che lo rendevano adatto a determinate strade. Veri pezzi per collezionisti interessati a conservare uno di quei modelli che si leggono come un libro aperto.

Immagini: Ford / General Motors / Mecum

PD Per illustrare questo articolo abbiamo utilizzato l'ultima unità della Ford Mustero messa all'asta. È quello ritrovato in Virginia nelle sue condizioni originali, abbandonato in una fattoria di montagna. Era offerto da Mecum lo scorso gennaio in Lotti Kissimmee 2021.

Cosa ne pensi?

foto dell'avatar

scritto da Miguel Sanchez

Attraverso le notizie de La Escudería, percorreremo le tortuose strade di Maranello ascoltando il rombo del V12 italiano; Percorreremo la Route66 alla ricerca della potenza dei grandi motori americani; ci perderemo negli stretti vicoli inglesi seguendo l'eleganza delle loro auto sportive; accelereremo la frenata nelle curve del Rally di Montecarlo e ci sporcheremo anche in un garage recuperando gioielli perduti.

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

56.5kFan
1.7kSeguaci
2.4kSeguaci
3.4kSeguaci