delorean dmc 12 ritorno al futuro 3 restaurato
in

Restaurato! DeLorean DMC-12 da "Ritorno al futuro III"

Quando gli sceneggiatori Robert Zemeckis y Bob gale hanno cominciato a scrivere la trama di 'Ritorno al futuro', avevano diverse idee su cosa sarebbe successo incarnare alla macchina del tempo. Tra questi c'era un raggio laser futuristico e persino un semplice frigorifero. Tuttavia, la potenza visiva di un'auto che accelera verso un'altra era, scomparendo dietro una scia di fuoco che si dirige verso il futuro, o verso il passato... è una cornice vincente. Ma concretamente Che macchina scegliere?

Bene, quella macchina poteva essere solo la DeLorean. Una coupé con una delle storie più emozionanti del motorsport. Futuristica, dal design unico, estremamente rara, anche nella sua nascita e produzione... era probabilmente l'auto perfetta per il film. Circa sette copie sono state utilizzate durante le tre puntate della saga; e i tre che non sono stati distrutti durante le riprese, sono stati persi in un magazzino di Los Angeles. Tre icone generazionali, tre simboli del cinema degli anni '80 condannato all'oblio...

Fortunatamente, due sono stati recuperati dalla Universal Pictures per essere esposti nei loro parchi a tema -uno di loro di Bob Gale in persona-, mentre il resto è al sicuro nelle mani di un privato: esatto, è la DeLorean che in Ritorno al futuro III Va nel 1885 per trovare Doc e che qui puoi vedere circondato da indiani nel mezzo della Monument Valley...

DAL GRANDE SCHERMO ALL'ABBANDONO E ALLA RINASCITA

Che sia sul grande o sul piccolo schermo, milioni di telespettatori - soprattutto quelli nati negli anni '80 - si fanno incidere sulla retina le scene in cui la DeLorean salta di epoca in epoca nella saga Ritorno al futuro. Abbiamo tutti fantasticato di mettere un numero sul tuo pennarello e di andare ad esplorare altre volte. Tuttavia, pur essendo un'icona della cultura di massa, le tre Delorean sopravvissute alle riprese sono state abbandonate per anni in un magazzino.

Infatti, questo che vi portiamo oggi La Scuderia, aveva per anni un albero caduto sulla schiena. Fortunatamente oggi tutti e tre godono di buona salute, potendo vederli in una moltitudine di mostre. Questo è l'unico nelle mani di un individuo: Bill Shea, che lo acquistò all'asta nel 2011 per $ 541.000!

Come poteva costare così tanto un'auto appena avviata, scassata e dotata di un semplice motore di un Maggiolino Volkswagen? Ebbene, è la DeLorean di Ritorno al Futuro III, quella che decine di milioni di telespettatori hanno visto sul grande schermo, l'auto riprodotta in migliaia di miniature con cui hanno giocato intere generazioni.

Il restauro ha richiesto sei anni, ma i risultati sono spettacolari. Tutti vogliono essere fotografati con una delle auto più riconoscibili della storia del cinema e, quindi, i suoi attuali proprietari la percorrono in molti eventi al fine di raccogliere fondi per la Fondazione Fox, promossa da Michel J. Fox -protagonista della saga - per la lotta al Parkinson. La passione di un individuo al servizio di una buona causa.

delorean ritorno al futuro III
I leggendari indicatori degli interni. Di che anno andiamo?

DENARO, FAMA, FALLIMENTO E DROGA: LA DELOREAN MOTOR COMPANY

La storia della DeLorean è una delle più cinematografiche del mondo automobilistico, E non solo perché il loro unico modello prodotto è diventato la macchina del tempo. No, la storia della stessa DeLorean Motor Company è la sceneggiatura di un film che vale la pena girare: schemi di controinsurrezione nell'Irlanda del Nord, spaccio di droga, giovani dirigenti ubriachi di successo, progetti audaci mal calcolati, bancarotta dappertutto. guarda questo scatto con la fotocamera di Martin Scorsese.

A metà degli anni '70 John DeLorean era uno dei dirigenti più riconosciuti nell'industria automobilistica americana. Divenne uno degli uomini forti della General Motors, divenendone il più giovane dirigente grazie allo sviluppo di progetti come il Pontiac GTO. Tuttavia, all'apice della sua carriera, decide di mollare tutto per costruire la propria auto. E per questo ha fondato la DeLorean Motor Company nel 1975, grazie a crediti della Bank of America e investimenti di artisti come Sammy Davir Jr o Roy Clark. In grande stile.

delorean ritorno al futuro III
I cerchi e le ruote con profilo bianco regalano questa unità come quella del terzo film.

UNA FABBRICA CON DUE PORTE

Dopo aver negoziato con vari governi alla ricerca di incentivi per l'installazione della sua fabbrica, John DeLorean installa la fabbrica in Irlanda del Nord. Stava per farlo a Porto Rico, ma gli inglesi gli diedero interessanti vantaggi fiscali e finanziari poiché, negli anni duri del terrorismo dell'IRA, volevano creare posti di lavoro nelle zone più depresse - e quindi potenzialmente più rivoluzionarie - dell'Ulster.

Nel 1981 iniziò la produzione in una fabbrica che, trovandosi in una zona di conflitto, aveva due ingressi: uno per i cattolici e l'altro per i protestanti. Inoltre, il progetto ha iniziato rapidamente ad accumulare sovraccarichi di costi a causa di importanti modifiche al progetto originale. A questi si aggiungevano quelli provocati dagli operai della nuova azienda, ancora in tiro; DeLoreans ha dovuto essere "ripulita" presso le concessionarie per correggere gli errori di produzione.

Nonostante il superbo design di Giugiaro, il telaio basato su Lotus Esprit e la meccanica un po' pigra ma sufficiente del 6 cilindri PRV Douvrin... il futuro della DMC-12 sembrava un po' nero a causa della politica. Ed è che, come anni dopo avrebbe finito per riconoscere il governo britannico, i patti tra il Regno Unito e la DeLorean Motor Company furono rotti a causa delle pressioni dei gelosi produttori inglesi, della crisi economica e, soprattutto, del nuovo governo neoliberista di Margaret Thatcher.

delorean ritorno al futuro III
Nel bel mezzo delle riprese.

TEXAS, DROGA, FALLIMENTO: LA FINE DELLA PRIMA DELOREAN

Come un ottovolante contabile, le vendite sono aumentate nel secondo anno di produzione; tuttavia, non è stato sufficiente per pagare i debiti. In queste difficili circostanze il nostro caparbio uomo d'affari non si è arreso. Se le banche non credessero più nel suo progetto, se le vendite non seguissero... finanzierebbe l'azienda grazie a sporadici traffici di droga. Sebbene anni dopo fosse innocente al processo (lo incriminarono), la verità è che nel 1982 fu arrestato e accusato di aver tentato di mettere in strada 25 milioni di dollari di cocaina.

Dopo la prova si convertì all'evangelizzazione del Cristiani nati di nuovo. I debiti lo hanno perseguitato per tutta la vita, con oltre 40 casi ad essi legati fino al 1999 e, infine, colui che ha lasciato tutto per realizzare il sogno di avere un proprio marchio automobilistico, è morto nel 2005 all'età di 80 anni. Nel 1982 la fabbrica DeLorean chiuse, ma, come se fosse un miraggio John DeLorean poté vedere ilindietro dal segno nel 1997, quando un uomo d'affari texano l'ha resuscitata per riparare e ricostruire i DMC-12.

Come hai visto, la storia della DeLorean è incredibile sia dentro che fuori dal grande schermo. E che molte cose sono state tralasciate. Come in Ritorno al futuro... Questo fa per una trilogia! La nostra è iniziata nel 2015, quando Gustavo ci ha mostrato il fascino della sua superba DeLorean per le strade di Madrid;)…

Cosa ne pensi?

Miguel Sanchez

scritto da Miguel Sanchez

Attraverso le notizie de La Escudería, percorreremo le tortuose strade di Maranello ascoltando il rombo del V12 italiano; Percorreremo la Route66 alla ricerca della potenza dei grandi motori americani; ci perderemo negli stretti vicoli inglesi seguendo l'eleganza delle loro auto sportive; accelereremo la frenata nelle curve del Rally di Montecarlo e ci sporcheremo anche in un garage recuperando gioielli perduti.

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

50.6kFan
1.7kSeguaci
2.4kSeguaci
3.2kSeguaci