in

Datsun Sports 1600 Restomod: una favola fantastica

FOTO DATSUN SPORTS 1600 RESTOD: CLASSICI GIAPPONESI

Come ottenere qualcosa di classico ma contemporaneo? Ben oltre la massima che "I classici non passano mai di moda" la verità è che non è affatto facile. Soprattutto nel caso delle auto, dove sostituire la meccanica originale con una più moderna può alterare seriamente lo spirito della vettura. Tuttavia, negli ultimi anni ce ne sono sempre di più restomod che sembra elaborare una formula equilibrata.

Tralasciando le creazioni radicali che di solito compaiono nel in Las Vegas SEMALa verità è che a volte troviamo creazioni equilibrate. Uno di questi è quello che portiamo oggi sulle pagine di La Scuderia: è 1600 Datsun Sport 1966 modificato dalla società nordamericana Classici giapponesi. Una cura restomod in cui, pur avendo apportato sostanziali modifiche rispetto al veicolo originale, si mantiene ancora lo spirito trainante degli anni 60.

Uno spirito dominato dalla leggerezza e dall'agilità del modello originale, pensato per competere con le piccole cabriolet europee come la Triumph TR4 o la MG B Roadster. Naturalmente, evolvendo il carattere della serie Datsun Sports 1600 in una versione adatta alle corse. Un po' come ha fatto Porsche con lo Speedster. Alleggerire e rendere più estrema la 356 per trasformarla in un'auto con cui andare in circuito, divertirsi e poi tornare a casa come se non altro.

DATSUN SPORTS 1600 “CLASSICI GIAPPONESI RESTOMOD”. TRAPIANTO DI CUORE

Bisogna riconoscere che il restomod entra a vista. Soprattutto il "Fabbricato negli Usa", molto dato a a immagine sempre dominata da cromature, sospensioni ribassate e passaruota allargati. Un'identità visiva che, pur non rientrando nei canoni fissati, ad esempio, da Pininfarina, configura una comunità riconoscibile all'interno del mondo dei motori. In effetti, il caso del Datsun Sports 1600 Restomod è proprio questo. Dopotutto, è impossibile non fermarsi a guardare almeno due volte.

Dell'aspetto visivo parleremo comunque più avanti perché quello che veramente cattura la nostra attenzione è l'aspetto meccanico. Una volta che il blocco originale di quattro cilindri in linea, 1 litri e 6CV, è stato rimosso, è stato incorporato un motore Autech S15 SR20DE. Proprio quella montata dall'ultima evoluzione della Nissan Silvia, lanciata nel 1999.

Japanese Classics non ci ha offerto dati specifici sulla potenza di questo quattro cilindri in linea. Ma Sapendo che hanno deciso di montarla senza turbo, la calcoliamo a circa 160CV. Proprio quelli con l'unica versione atmosferica della Silvia. Abbastanza da smuovere la piccola Datsun Sports 1600 Restomod, garantendo un sound anni Sessanta grazie a questa innovazione che, in realtà, rispetta abbastanza ciò che Datsun avrebbe potuto fare all'epoca. Lo stesso restauratore dice: "Un'atmosfera anni '60 con l'auto modernizzata." Niente turbo.

datsun sport 1600 restomod

POCHE MODIFICHE MECCANICHE PER UN'ESPERIENZA PI AUTENTICA

Se sei uno di quei puristi che disapprovano restomod... Non preoccuparti, perché a questo punto l'hai già visto Il Japanese Classics Datsun Sports 1600 è incentrato sul cambiare tutto in modo che nulla cambi davvero really, poiché l'identità dell'auto viene solo migliorata e non sostanzialmente alterata. In effetti, è curioso vedere come i restauratori abbiano ottenuto una buona panoplia di pezzi attuali che, infine, hanno persino installato. Prova ne è che i freni originali sono stati mantenuti. Qualcosa di insolito in restomods.

Inoltre, sebbene la sospensione anteriore abbia ricevuto significative variazioni rispetto ai triangoli originali, il posteriore è stato lasciato con la stessa configurazione dell'asse rigido. Cosa significa questo? Bene, in realtà questo Datsun Sports 1600 Restomod è, né più né meno, una favola di ciò che Datsun avrebbe potuto fare lanciando una versione più radicale del 1600 con un occhio al mercato pilota-cliente.

Proprio quello che abbiamo menzionato all'inizio di questo articolo, facendo il confronto tra la 356 e la sua versione Speedster. Qualcosa che i Classici giapponesi non hanno smesso di avere in mente, poiché confessano di essere stati guidati dall'idea di realizzare un'auto con "Look racing ma anche produzione in serie, seppur con dettagli ricercati." Dettagli come il parabrezza abbassato o l'assenza di un paraurti anteriore. Punti a favore di questo Datsun Sports 1600 Restomod, che è una modifica molto interessante. Classico ma anche contemporaneo.

E su un'auto di culto, il precursore della 240Z. L'auto con cui Datsun/Nissan ha dimostrato di saper fare auto così come qualsiasi produttore europeo.

Cosa ne pensi?

Miguel Sanchez

scritto da Miguel Sanchez

Attraverso le notizie de La Escudería, percorreremo le tortuose strade di Maranello ascoltando il rombo del V12 italiano; Percorreremo la Route66 alla ricerca della potenza dei grandi motori americani; ci perderemo negli stretti vicoli inglesi seguendo l'eleganza delle loro auto sportive; accelereremo la frenata nelle curve del Rally di Montecarlo e ci sporcheremo anche in un garage recuperando gioielli perduti.

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

49.9kFan
1.6kSeguaci
2.4kSeguaci
3.1kSeguaci