in

Costruiscono un ibrido tra una 911 e una DS

[tipo di avviso = 'successo'] 22:50: Siamo costretti a rettificare urgentemente questa informazione. Il progetto 911DS è solo un progetto virtuale che gran parte di Internet ha trasformato in realtà. Ci scusiamo con i nostri lettori, assicurandoli che d'ora in poi eserciteremo estrema cautela nel contrastare le fonti di notizie. [/ mettere in guardia]

I designer dell'azienda polvere di marca -il cui oggetto sociale non è facilmente individuabile- si sono lanciati da tempo in un progetto insolito. Si trattava di realizzare quella che per loro è l'auto perfetta, nata dalla fusione di una Porsche 911 e una Citroën DS (!).

Il risultato, soprannominato 911DS, è a dir poco scioccante. L'idea selvaggia ha presentato grandi difficoltà tecniche, anche per i meccanici più esperti, poiché le differenze di peso, forma e, soprattutto, concezione generale tra le due icone automobilistiche sono eccezionali.

A portare a termine l'impresa fu chiamato Stewart Johnson, un rinomato ingegnere meccanico che, dopo aver dato all'azienda la chiave del progetto - come incastonare il modello boxer sei cilindri di Stoccarda nella parte posteriore di una DS - accettò di guidarlo . Naturalmente, in cambio ha chiesto di essere il primo a guidare l'ibrido.

Infine, il problema dell'elica è stato risolto ruotandola orizzontalmente di 90 gradi nel vano motore - alla ricerca di un baricentro più basso - e facendo avanzare i sedili posteriori di circa 25 centimetri. Un altro problema era l'altezza del montaggio, che si risolveva alzando la lunghezza del parabrezza e, quindi, quella del tetto di una 911 convenzionale.

Didascalia
Perché?

Per quanto riguarda il telaio, in Brandpowder hanno optato per una struttura in alluminio personalizzata, con l'obiettivo di realizzare una piattaforma adeguata su cui montare le due parti fondamentali del veicolo.

Può sembrare un cliché, ma sembra che abbiano ottenuto un buon champagne tedesco. Almeno questo è quello che ha detto il pilota britannico Ralph Klein dopo averlo testato, che ha portato a innumerevoli titoli.

Inoltre, l'auto è usata come simbolo dell'armonia europea. A seguito delle dichiarazioni di Klein, Brandpowder ha inviato inviti per andare a vedere la strana macchina ai presidenti di Germania e Francia, Angela Merkel e François Hollande, che presumibilmente hanno accettato e si sono recati sul circuito di Hockenheim per verificare quanto curiosamente possano completare i loro due paesi sul fronte automobilistico aereo.

Infine, vale la pena notare che, a parte le persone citate e il team del produttore, nessun altro ha visto la 911DS.
 
 

 
 

Vota questa notizia e Commento!

Cosa ne pensi?

giovanna betermi

scritto da giovanna betermi

Johanna Betermi è domenicana con sede a Madrid. Si è laureato in Comunicazione Sociale presso l'Università Cattolica di Santo Domingo, ottenendo successivamente una borsa di studio statale per l'eccellenza accademica che gli ha permesso di studiare il Master in Giornalismo in Televisione... Scopri di più

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

51.1kFan
1.7kSeguaci
2.4kSeguaci
3.2kSeguaci