auto d'epoca corruzione
in

Beni tangibili

Oggi non ci spaventa il fatto che tale uomo d'affari o quale politico (o parente dello stesso) vengano colti "in flagrante" con denaro di dubbia provenienza. Questo semplicemente non vende più abbastanza in questa nostra pelle di toro in cui in tutti gli strati della piramide del potere vediamo quotidianamente corruzione e mangante.

Le cose cambiano quando i "presunti" vengono catturati con un bene tangibile chiaro come un veicolo classico o pre-classico in questo caso. Ed è che per la plebe, la volgare, a cui sono dirette tutte quelle nefaste notizie scritte o orali lanciate come dardi dai poteri mediatici di entrambe le parti, non c'è niente di più semplice mettere in scena il presunto cricchetto che dire "E ha X Classics di fascia alta, inclusa una preziosa Ferrari 328." La verità è che il trincante, da qualunque parte stia, merita la galera finché non restituisce ciò che era legato e, una volta restituito, inizia a scontare la pena inflitta dai tribunali.

Didascalia
Questo riguarda tutti noi, non solo i tifosi della Ferrari

[su_note note_color = »# f4f4f4 ″]

Il problema per noi si presenta quando portiamo in strada la nostra macchina trincante, in come le persone ci guardano e, quel che è peggio, in cosa vengono a morderci. Io ad esempio sono un amante delle Ferrari e, curiosamente, la 328 mi sembra uno dei modelli definitivi; purtroppo non ne ho ma ho amici con quella fortuna e TUTTI li hanno pagati con i soldi guadagnati come compenso legale per il loro lavoro quotidiano. Immagina i lettori di soffrire ciò che Mas ... uno ha dovuto sopportare ultimamente.

Questo problema aumenta quando le persone iniziano ad associare le parole auto d'epoca, corruzione, soldi in nero, ecc., e credetemi che questo è qualcosa che accade troppo spesso. Fai il test e dì a qualcuno che conosci che non conosce il tuo hobby che l'hobby del tuo capo, ad esempio, sono le auto d'epoca, vedrai che presto verrà fuori l'argomento che questo è per i "ricchi" o che lo fa per riciclaggio di denaro.

Non pensare che perché hai una Seicento o una Balilla questo non va con te, non farti ingannare, questo va con il concetto di auto d'epoca associata al bene tangibile, e quindi con tutti gli amatori e professionisti del settore della nostra passione.

[/ Su_note]
 

Cosa ne pensi?

Antonio Silva

scritto da Antonio Silva

Mi chiamo Antonio Silva, sono nato a Madrid nel 1973. Grazie alla mia azienda ho potuto conoscere in prima persona tutte le case automobilistiche nazionali e alcune europee, oltre a molte delle fabbriche di componenti, questa non essendo altro che uno stimolo in più per il mio hobby... Scopri di più

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

51.1kFan
1.7kSeguaci
2.4kSeguaci
3.2kSeguaci