audio video alfa romeo 155 v6 ti
in

Alfa 155 V6 TI: un sound pieno di bellezza

In alcune città della Spagna ci sono persone che conoscono i taxi ibridi come "Vecchio assassino". Anche se il termine può sembrare a prima vista un po' offensivo... Ha una spiegazione basata sull'arguzia popolare che è in questo paese da inventare "Soprannome" o "Soprannome". queste macchine -Normalmente Toyota Prius- Sono così silenziosi in città che non ti accorgi come qualcosa che pesa più di 1.300 chili ti passa accanto.

Bene, ci sono auto con le quali il problema acustico è molto diverso. Lungi dal sembrare meno di una dolce brezza primaverile, ci sono motori fatti per ruggire dai tetti. Un ruggito davvero ipnotico per tutti noi amanti del motorsport e che, come il direttore Von Karajan, riteniamo che sia una delle migliori sinfonie al mondo.

Certo, mentre il regista austriaco si riferiva a un V12 Ferrari… Oggi vi proponiamo di alzare le casse con il sound di un V6 Alfa Romeo. In particolare con il 155 V6 TI, l'ultimo - fino a quando il Quadrifoglio non tornerà in Formula 1 questo stesso 2018 - un grande progetto di competizione nato all'interno del marchio. Alzate le casse perché il boato... Più che spettacolare, è semplicemente bellissimo!

155: RECLAMA L'AUTO CON L'ALFA ROMEO

Alfa Romeo 155. Detto così, senza ulteriori indugi... Non sembra uno dei modelli più iconici del marchio. E beh, non lo è davvero. In effetti, sebbene il suo design abbia uno stile innegabile e in generale sia stato un modello redditizio per l'azienda ... Non ha reso molto divertenti i più puristi. Spinta dall'esigenza di risparmiare sui costi di produzione, l'Alfa Romeo ha sostituito la sua consueta trazione posteriore in questo modello con una trazione anteriore che si poteva sostituire solo con una totale nella versione Q4. Quest'ultimo, seppur frainteso, era già un vero passato...

Ora Se metti il ​​nome V155 TI (Turismo Internazionale) dietro la 6, le cose cambiano molto! Perché all'improvviso ti capita di trovarti davanti a una delle più grandi bestie da corsa italiane, un prodigio dell'ingegneria transalpina che ha culminato i suoi giorni d'oro nel Campionato Turismo Tedesco (DTM) con un record che fornisce dati come 12 vittorie su un totale di 20 gare nel 1993, Il suo primo anno di gare!

alfa romeo 155 v6 ti
In questa immagine possiamo capire molto bene il suo approccio. Fonte: Alfa Romeo.

ma, Perché la Germania? La risposta sta nel regolamento per le corse di auto da turismo che la FIA ha introdotto nel 1993. Stabiliva solo due possibili segmenti: Classe 1 e Classe 2. Ciascuno dei vari campionati nazionali doveva aderire a un regolamento o all'altro; In questo scenario, e mostrando una certa prudenza, la maggior parte dei paesi è stata assegnata al segmento più contenuto: la classe 2.

Tuttavia, i tedeschi furono più audaci e optarono per il Classe 1: un regolamento con il folio quasi vuoto dove a patto di non andare oltre il sei cilindri, i 2.500 cc e pochissime modifiche aerodinamiche sopra l'asse delle ruote... Potevi fare quasi tutto quello che volevi. Lì l'Alfa Romeo vide la possibilità di riscattarsi, soprattutto quando arrivò con orgoglio ferito dopo un tempo mediocre in F1 e un tentativo disperato e strano in Indy Car.

Era il momento di dimostrare tutto ciò di cui Alfa Romeo era capace. E ragazzo lo ha fatto! In effetti, forse era il suo canto del cigno prima di intraprendere la lunga “traversata del deserto” che finalmente si è lasciato alle spalle grazie a modelli come la fortunata 156, la 159, la GT, la rabbiosa e l'attuale 4C o la nuova Giulia.

UN MOTORE ECCEZIONALE

Dai, fai un respiro, ci siamo. Trazione integrale ereditata dalla Lancia HF Integrale, motore anteriore longitudinale situato appena davanti all'assale anteriore che colpisce quasi la parte inferiore per posizionare il punto di gravità il più in basso possibile, sei cilindri a 60º con pistoni a corsa breve a F1, 24 valvole, cilindrata di 2.498 cc e 420CV a 11.500 giri/min, cambio a sei marce e rapporto peso/potenza fissato a 0.

Solo leggendolo... è già travolgente. Ed è che il motore con cui Alfa Romeo ha motorizzato questa meraviglia è ancora una delle grandi pietre miliari tecnologiche del marchio. Un gioiello meccanico che piace agli ingegneri Sergio Limone - legata da decenni ad Abarth, Lancia e Alfa Romeo- potrebbero parlare per ore.

Ma calma, in La Scuderia sappiamo quando dobbiamo stare zitti per far parlare i motori. E il fatto è che quello dell'Alfa Romeo 155 V6 TI è uno che potremmo ascoltare per ore. Ad ogni modo, sicuramente se i taxi ibridi avessero qualcosa che suonasse allo stesso modo... Non li chiamerebbero"vecchio assassino"!

Cosa ne pensi?

Miguel Sanchez

scritto da Miguel Sanchez

Attraverso le notizie de La Escudería, percorreremo le tortuose strade di Maranello ascoltando il rombo del V12 italiano; Percorreremo la Route66 alla ricerca della potenza dei grandi motori americani; ci perderemo negli stretti vicoli inglesi seguendo l'eleganza delle loro auto sportive; accelereremo la frenata nelle curve del Rally di Montecarlo e ci sporcheremo anche in un garage recuperando gioielli perduti.

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Una volta al mese nella tua posta.

Molte grazie! Non dimenticare di confermare la tua iscrizione tramite l'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

50.3kFan
1.7kSeguaci
2.4kSeguaci
3.1kSeguaci